Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

congiuntivite cani

Congiuntivite del Cane: Cause e Rimedi

Animali domestici
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 22-05-2024

La congiuntivite nei cani è una condizione comune che può influenzare il loro benessere e la loro qualità di vita. Le cause di questa infiammazione dell’ occhio possono essere varie, dalle allergie agli agenti patogeni, e capire le radici del problema è fondamentale per garantire il miglior trattamento possibile. In questo articolo esploreremo le diverse cause della congiuntivite nei cani e offriremo una panoramica dei rimedi e delle pratiche raccomandate per alleviare il disagio e promuovere il recupero del tuo fedele compagno.

Quali Sono le Cause della Congiuntivite nel Cane?

La congiuntivite nel cane rappresenta un disturbo oftalmica che coinvolge la congiuntiva, una membrana mucosa sottile e trasparente che riveste la parte anteriore dell’occhio e la superficie interna delle palpebre. Questa infiammazione può derivare da una serie di fattori, tra cui allergie, infezioni batteriche o virali, lesioni oculari o esposizione a corpi estranei come polvere, sabbia o polline.

Esistono periodi dell’anno in cui la congiuntivite nel cane è più comune, come la primavera e l’estate, in cui allergeni ambientali come il polline possono scatenare reazioni allergiche negli animali sensibili. Inoltre, alcune razze sono più predisposte a sviluppare congiuntivite a causa della conformazione dei loro occhi, come nel caso della razza del Pechinese e del Carlino, il cui globo oculare più sporgente lo rende suscettibile ad irritazioni.

Tipologie di Congiuntivite

La congiuntivite nel cane può derivare da una vasta gamma di cause, ciascuna con caratteristiche specifiche che influenzano il trattamento e la gestione della condizione. Le principali tipologie di congiuntivite includono quelle di natura allergica, batterica, virale e traumatica.

  • La congiuntivite allergica può essere scatenata da allergeni ambientali come polline, polvere o acari, nonché da particolari alimenti. Nei cani predisposti, la risposta del sistema immunitario a queste sostanze può provocare un’infiammazione della congiuntiva e dei tessuti circostanti.
  • Le infezioni batteriche, spesso causate da batteri come Staphylococcus o Streptococcus, possono infettare la congiuntiva, causando arrossamento, secrezione purulenta e irritazione degli occhi del cane.
  • Anche le infezioni virali, come quelle associate al virus dell’herpes o del distemper, possono provocare congiuntivite nel cane. Queste infezioni possono essere particolarmente problematiche poiché possono influenzare non solo l’occhio ma anche altri organi e sistemi nel corpo dell’animale.
  • La congiuntivite traumatica è spesso il risultato di lesioni oculari causate da corpi estranei, come polvere, sabbia, peli o detriti vegetali, che irritano la superficie dell’occhio e scatenano una risposta infiammatoria.

Anche alcune anomalie anatomiche o patologie preesistenti come glaucoma, malattie autoimmuni o disfunzioni delle ghiandole lacrimali possono aumentare il rischio di sviluppare congiuntivite nei cani.

congiuntivite cani

Congiuntivite Cani: Sintomi

I sintomi della congiuntivite nel cane possono variare a seconda della causa sottostante e della gravità della condizione. Tuttavia, ci sono alcuni indizi comuni che possono indicare la presenza di questa infiammazione oculare.

  • Arrossamento degli occhi
  • Aumento della lacrimazione
  • Secrezione chiara o mucopurulenta
  • Prurito e disagio oculare
  • Sfregamento o grattarsi degli occhi
  • Ispessimento della congiuntiva o delle palpebre
  • Ridotta visibilità dell’occhio.

Il riconoscimento precoce di questi segni è essenziale per un trattamento tempestivo e una gestione efficace della condizione. Consultare il veterinario per una valutazione accurata è fondamentale per il benessere del cane.

Congiuntivite del Cane: Rimedi e Trattamenti

La gestione terapeutica della congiuntivite nel cane richiede una comprensione approfondita delle cause sottostanti al fine di stabilire un trattamento mirato e efficace. Gli obiettivi della terapia sono principalmente due: eliminare la causa scatenante e controllare i sintomi associati alla condizione.

Nel caso di congiuntivite virale, la terapia si concentra principalmente sull’assicurare un’adeguata cura sintomatica, poiché molte infezioni virali sono autolimitanti e tendono a risolversi spontaneamente nel giro di alcune settimane. In casi più gravi, possono essere prescritti farmaci antivirali, sebbene la loro efficacia possa essere limitata.

Per la congiuntivite batterica, la cura antibiotica è fondamentale per eliminare l’infezione. Gli antibiotici possono essere somministrati per via orale o tramite colliri o pomate, a seconda del tipo di infezione e della gravità del caso. Tra gli antibiotici comunemente utilizzati ci sono la gentamicina, la tobramicina, l’ossitetraciclina e la ciprofloxacina.

Nel caso di congiuntivite allergica, è necessario ridurre la reazione allergica attraverso terapie farmacologiche topiche e l’eliminazione delle cause scatenanti per prevenire recidive.

Per quanto riguarda i rimedi naturali, è importante consultare il veterinario prima di utilizzarli. Alcuni rimedi casalinghi come il lavaggio oculare con soluzione sterile possono essere utilizzati per pulire l’occhio dalle secrezioni e dai detriti, ma devono essere considerati come complementari alla terapia prescritta dal veterinario.

Congiuntivite nel Cane: Quanto Dura?

La prognosi della congiuntivite nel cane è generalmente positiva; anche nei casi che richiedono intervento chirurgico, la prognosi può essere eccellente, a patto che venga fornita un’adeguata gestione post-operatoria.

Le congiuntiviti batteriche, con la terapia appropriata, tendono a risolversi entro 5-7 giorni, mentre quelle virali possono persistere per 3-4 settimane, spesso risolvendosi spontaneamente. Le congiuntiviti allergiche persistono finché la causa della reazione non viene eliminata. Le condizioni croniche come le malattie infiammatorie immunomediate e l’occhio secco richiedono un trattamento continuo e durano per tutta la vita del cane.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello