Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

curcuma curcumina

Curcumina (Curcuma): Proprietà & Benefici

Beauty e personal care
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Redazione
Pubblicato il: 06-02-2024

La curcuma, anche nota come lo zafferano della Indie, rivela un mondo di proprietà benefiche che hanno affascinato sia la medicina tradizionale orientale che la moderna scienza occidentale. Con il suo caratteristico colore giallo-ocra, la curcuma è emersa da un passato in cui veniva utilizzata principalmente come colorante tessile ed alimentare per diventare uno degli ingredienti chiave nei rimedi naturali di alcune delle antiche tradizioni medicinali più rispettate al mondo. In particolare, la medicina ayurvedica e la medicina tradizionale cinese hanno sfruttato la curcuma per millenni come potente antinfiammatorio naturale, con particolare attenzione al suo impiego nel sollievo da dolori muscolari e articolari.

In questo articolo, esploreremo in dettaglio le molteplici proprietà e benefici della curcumina, gettando luce sulle scoperte scientifiche più recenti e sulla sua applicazione nella promozione del benessere generale.

Curcumina: Cos’è?

La curcumina è il principale componente attivo della Curcuma Longa, una pianta originaria dell’Asia appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, la stessa famiglia dello zenzero. Coltivata principalmente nelle regioni tropicali, con un focus particolare in India, la Curcuma Longa richiede temperature comprese tra i 20 e 30°C e una quantità adeguata di precipitazioni annuali per prosperare.

La parte più preziosa di questa pianta è la sua radice sotterranea, nota come rizoma, da cui si ottiene una polvere dal colore giallo-arancio. Questa polvere è ricca di principi attivi con molteplici attività biologiche, tra cui i curcuminoidi (come la curcumina, demetoxicurcumina e bisdemetoxicurcumina) e oli volatili come il tumerone, atlantone e zingiberene. La curcumina, in particolare, è il principio attivo più abbondante e studiato, appartenente alla famiglia dei polifenoli.

Dal punto di vista nutrizionale, la curcuma fornisce circa 350 kcal per 100 g, principalmente sotto forma di carboidrati. Nonostante le calorie, può essere integrata in regimi alimentari ipocalorici a causa della modesta quantità utilizzata nelle preparazioni.

Utilizzo della Curcuma

La versatilità della curcuma si riflette nei suoi molteplici utilizzi che vanno oltre la cucina. In ambito culinario, la curcuma in polvere è ampiamente impiegata come spezia sia in forma pura che come componente fondamentale del curry, donando aroma e vivacità cromatica a una vasta gamma di piatti e bevande. Grazie al suo sapore delicato, si presta bene a diverse tipologie di cucina, dal salato al dolce.

Oltre alla sua presenza nei piatti, la curcuma trova applicazione nel settore cosmetico, dove viene utilizzata per illuminare e conferire un colorito vibrante alla pelle. La sua capacità colorante la rende preziosa anche nell’industria tessile, per la tintura naturale dei tessuti, e nell’industria alimentare, dove è impiegata come colorante alimentare naturale (etichettato con la sigla E100).

Tuttavia, l’utilizzo della curcuma non si limita alla sfera culinaria e cosmetica, poiché fin dall’antichità è stata considerata un rimedio naturale efficace contro una varietà di malanni e disturbi. Le proprietà benefiche che le venivano attribuite nell’antichità trovano riscontro anche nella medicina moderna, consolidando la reputazione della curcuma come un prezioso alleato per il benessere generale.

Proprietà della Curcuma

La curcumina, il principale principio attivo della curcuma, si distingue come uno degli oggetti di studio più approfonditi nell’ambito scientifico. Numerose ricerche hanno rivelato la straordinaria capacità della curcumina di innescare diversi effetti biologici e farmacologici di notevole importanza per la salute umana.

Azione Antiossidante

La curcumina si afferma come un potente antiossidante, attivando la via Nrf2, un sistema di difesa cellulare che risponde allo stress ossidativo. Questa attivazione stimola la produzione di proteine antiossidanti, rendendo la curcumina preziosa nella prevenzione e nel trattamento di patologie legate allo stress ossidativo, come l’invecchiamento, il diabete, le malattie cardiovascolari, le patologie neurodegenerative e il cancro. La duplice attività antiossidante della curcumina, che prevene la formazione e neutralizza i radicali liberi esistenti, supera nettamente quella di antiossidanti più noti come la vitamina E, la vitamina C e il beta-carotene.

Antinfiammatorio Naturale

Inoltre, la curcumina si rivela un potente agente antinfiammatorio, limitando la produzione di molecole che amplificano i processi infiammatori. Questa proprietà antinfiammatoria rende la curcumina un valido alleato nella prevenzione e nel trattamento di malattie di base infiammatoria, tra cui colite, pancreatite, malattie neurodegenerative, cardiovascolari, autoimmuni, infiammatorie intestinali e diverse patologie oncologiche.

Sostegno del Microbiota Intestinale

La curcumina, una volta assorbita, può influenzare positivamente il microbiota intestinale. Uno studio comparativo su topi ha rivelato una significativa variazione nella composizione del microbiota in seguito all’assunzione di curcumina, con una riduzione di batteri associati a disturbi sistemici. Questi risultati suggeriscono un collegamento tra l’assunzione di curcumina, la salute intestinale e potenziali impatti positivi su condizioni metaboliche.

Integratori di curcuma curcumina

Azione Neuroprotettiva

Ricerche recenti del 2019 hanno evidenziato che la curcumina subisce una trasformazione da parte dei microbi intestinali, generando metaboliti più attivi rispetto alla curcumina stessa. Tra questi, la tetraidrocurcumina emerge come il derivato più studiato per le sue potenziali proprietà neuroprotettive. Gli studi indicano che la tetraidrocurcumina potrebbe svolgere un ruolo cruciale nella riduzione dello stress ossidativo e dei processi di apoptosi nei neuroni, limitando la neuroinfiammazione e migliorando la funzione neurocomportamentale. Inoltre, si è osservato che questo composto può contribuire a prevenire la neurodegenerazione associata alla malattia di Parkinson e potrebbe avere benefici nel morbo di Alzheimer, mantenendo la normale struttura e funzione dei vasi cerebrali e delle sinapsi.

Sostegno Sistema Cardiovascolare

La curcuma si presenta come un alleato prezioso nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, agendo in modo poliedrico sul sistema vascolare. La sua influenza positiva si estende al rivestimento dei vasi sanguigni, contribuendo a migliorarne la funzione e a regolare la pressione arteriosa, promuovendo inoltre la fluidità del sangue. Uno dei suoi aspetti più notevoli è la capacità di aumentare i livelli di colesterolo HDL, comunemente noto come “colesterolo buono”, e contemporaneamente ridurre i livelli di colesterolo LDL, il cosiddetto “colesterolo cattivo”. Tale duplice azione rende la curcuma una preziosa risorsa nella gestione dei fattori di rischio cardiaci.

Salute Digestiva

Con una lunga storia orientale come detossificante del fegato, la curcuma agisce stimolando la produzione e il deflusso della bile nell’intestino, migliorando così la digestione. Le sue proprietà coleretiche e colagoghe giocano un ruolo fondamentale in questo processo, contribuendo a ridurre la formazione di gas intestinale e la sensazione di gonfiore. Non limitandosi a ciò, la curcuma, grazie alla sua potente azione antinfiammatoria, emerge come un trattamento efficace per disturbi digestivi come la sindrome del colon irritabile, la pancreatite e la colite ulcerosa.

Artrite Reumatoide

L’efficacia della curcuma si estende anche al sollievo per coloro che affrontano l’artrite, una patologia articolare caratterizzata da infiammazione, dolore, gonfiore e rigidità. L’artrite, che può manifestarsi in diverse forme con cause diverse, trova nella curcuma un supporto naturale grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, offrendo un’alternativa alla gestione dei sintomi rispetto agli antinfiammatori di sintesi, con i loro potenziali effetti collaterali.

Come Assumere la Curcuma come Antinfiammatorio?

La quantità di curcuma consigliata può variare in base all’utilizzo e alle esigenze individuali. In generale, la curcuma è ben tollerata fino a una dose di 2-4 grammi al giorno di polvere essicata, equivalente a circa due cucchiaini da tè rasi. Tuttavia, è fondamentale considerare la sensibilità individuale, la presenza di eventuali problemi epatici e l’assunzione di terapie farmacologiche, situazioni in cui è consigliabile consultare il medico curante prima di integrare la curcuma nella dieta. Per chi opta per l’assunzione sotto forma di integratore, la dose consigliata è generalmente di 1-2 capsule da 400 mg al giorno.

Da non scordare che è possibile ottenere la giusta dose giornaliera di antiossidanti con l’aggiunta di soli due cucchiaini di curcuma a zuppe o piatti di pesce. La curcuma può anche essere consumata in tè, infusi o estratti di frutta e verdura, tuttavia è importante proteggerla dall’eccessivo calore, che potrebbe ridurne i benefici. Si consiglia quindi di aggiungerla a fine cottura o in bevande non bollenti.

La curcumina, componente attiva della curcuma, è liposolubile, il che significa che è necessaria la presenza di alimenti grassi per una migliore assimilazione. È consigliabile associare la curcuma ad alimenti come olio d’oliva, olio di semi di lino, avocado, noci e salmone. Inoltre, il pepe e il peperoncino migliorano la biodisponibilità della curcumina.

Golden Milk: La Ricetta a base di Curcuma

Il Golden Milk, conosciuto anche come latte d’oro, è una bevanda nutriente e salutare, che ha radici nella tradizione ayurvedica. Questa deliziosa miscela, oltre a offrire un sapore unico, racchiude molteplici benefici per la salute grazie alla presenza della curcuma. Ecco come prepararla:

Ingredienti

  • 1 tazza di latte (di mucca, mandorle, cocco o qualsiasi altra alternativa)
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 cucchiaino di pepe nero (per migliorare l’assorbimento della curcumina)
  • 1 cucchiaino di miele o sciroppo d’acero (a piacere per dolcificare)
  • 1 cucchiaino di olio d’oliva o olio di cocco (per migliorare l’assorbimento della curcumina)

Istruzioni:

  1. In un pentolino, riscaldate il latte a fuoco medio.
  2. Aggiungete la curcuma, la cannella e il pepe nero. Mescolate bene per garantire una distribuzione uniforme delle spezie.
  3. Continuate a mescolare finché la bevanda non inizia a scaldarsi. Non portate a ebollizione.
  4. Aggiungete il miele o lo sciroppo d’acero per dolcificare, regolando la quantità in base al vostro gusto personale.
  5. Aggiungete l’olio d’oliva o l’olio di cocco per completare la bevanda dorata.
  6. Continuate a riscaldare la miscela fino a quando è pronta per essere servita.

Può essere gustato caldo e sorseggiato lentamente per apprezzarne appieno il sapore e i benefici. Questa bevanda non solo offre un comfort avvolgente, ma grazie alle proprietà anti-infiammatorie della curcuma, può anche contribuire al benessere generale del corpo.

golden milk

Curcuma: Controindicazioni & Effetti Collaterali

L’impiego comune della curcuma, sia per via orale che topica, è generalmente considerato sicuro. In India, dove il consumo alimentare giornaliero di rizoma fresco è stimato tra i 2 e i 4 grammi, equivalente a circa 100-200 mg di curcuminoidi, non si riscontrano problematiche significative.

D’altro canto, dosi elevate o un prolungato utilizzo di integratori possono comportare disturbi gastrointestinali. Circa il 5% dei pazienti che assumono integratori di curcumina, specialmente per periodi prolungati oltre il mese, può manifestare problemi epatici. Questi problemi, di origine sconosciuta, sembrano essere legati alla predisposizione individuale o all’interazione con farmaci assunti contemporaneamente.

ATTENZIONE: È fondamentale tenere presente che la natura naturale di un prodotto non ne garantisce l’innocuità, e il suo impiego, soprattutto in dosi e modalità non controllate, può comportare gravi rischi per la salute. Pertanto, è cruciale adottare un approccio responsabile e consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi regime di integrazione con la curcuma.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello