Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

dermatite gatto

Dermatite gatto: sintomi, cure e prevenzione

Animali domestici
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 24-11-2023

La dermatite nel gatto è un problema molto comune, in particolare se il micio è abituato a girovagare liberamente, il contatto con l’esterno infatti, può aumentare la probabilità di contagio. La dermatite può derivare da diverse cause, tra cui parassiti, allergie, infezioni batteriche e malattie sistemiche.

In questo articolo approfondiremo le varie tipologie, le cause sottostanti, i sintomi da riconoscere, le opzioni terapeutiche disponibili e i preziosi consigli per prevenire questa fastidiosa condizione cutanea. Con una panoramica completa su sintomi, cure e prevenzione della dermatite felina, sarà più facile garantire il benessere del gatto, mantenendolo al sicuro da questo disturbo della pelle.

Tipologie di dermatite del gatto

La dermatite è una condizione infiammatoria della pelle che può colpire i gatti, causando disagio ed irritazione. Questa infiammazione cutanea può manifestarsi in diverse forme, ognuna con caratteristiche specifiche.

Dermatite Allergica

Nella maggior parte dei casi viene diagnosticata la dermatite allergica, una condizione cutanea causata da una reazione allergica ad un allergene specifico. Le pulci sono una delle principali fonti di allergia nei gatti; anche una singola puntura di pulce può innescare una reazione allergica grave. Le allergie alimentari sono un’altra causa comune, con il gatto che sviluppa intolleranze ad ingredienti specifici nella sua dieta. Le allergie ambientali, come quelle al polline o alla muffa, possono causare sintomi simili. Questa forma di dermatite si manifesta con sintomi come prurito intenso, arrossamento cutaneo, pelle secca e perdita di pelo. Riconoscere l’allergene specifico è fondamentale per il trattamento e la prevenzione di questa condizione.

Dermatite Atopica

La dermatite atopica è una condizione cutanea cronica che colpisce i gatti ed è causata da una risposta immunitaria iperattiva a sostanze ambientali comuni, come il polline, la polvere e gli acari della polvere. Questa risposta provoca infiammazione ed irritazione della pelle, portando a una serie di sintomi. Si tratta di una condizione allergica che si verifica quando il sistema immunitario del gatto reagisce in modo eccessivo a sostanze inalate o a contatto con la pelle, note come allergeni. Questa iperattività del sistema immunitario può portare ad infiammazione e prurito della pelle.

I sintomi della dermatite atopica nei gatti possono variare, ma spesso includono prurito intenso, arrossamento cutaneo, perdita di pelo, pelle secca, irritazioni e lesioni cutanee. Il gatto può leccare o mordere costantemente le aree affette per cercare di alleviare il prurito, causando ulteriori danni cutanei.

Dermatite da Contatto

La dermatite da contatto nei gatti è una forma di dermatite che si sviluppa quando la cute del gatto entra in contatto con sostanze irritanti o allergeni direttamente sulla superficie cutanea. Questa condizione può causare una serie di sintomi e disagi per l’ animale domestico.

Le cause più comuni della dermatite da contatto includono il contatto con sostanze chimiche come detergenti, prodotti per la pulizia domestica, piante velenose (come il pungitopo o l’edera velenosa) e persino prodotti cosmetici o profumi a cui il gatto può essere esposto. Il contatto prolungato o ripetuto con queste sostanze può scatenare la reazione cutanea.

I sintomi tipici della dermatite da contatto includono arrossamento cutaneo, gonfiore, prurito intenso e, in alcuni casi, la formazione di vesciche o ulcere. Il gatto può leccare o mordere la zona interessata nel tentativo di alleviare il prurito, il che può ulteriormente aggravare il problema.

Dermatite Miliare Felina

La dermatite miliare felina è una condizione cutanea che si manifesta con piccole croste o grumi sulla pelle del gatto. La causa esatta della dermatite miliare può variare, ma spesso è collegata a diverse cause, tra cui allergie alimentari, parassiti come le pulci o le zecche, e irritazioni cutanee. Alcuni gatti possono sviluppare dermatite miliare in risposta al contatto con sostanze irritanti o allergeniche presenti nell’ambiente.

I principali sintomi della dermatite miliare includono piccole protuberanze, papule o grumi sulla pelle, spesso accompagnate da prurito intenso. Il gatto può leccare o mordere le zone colpite, il che può causare la perdita di pelo e la formazione di aree calve o infiammate. Le lesioni possono verificarsi in diverse parti del corpo, ma sono più comuni sul collo, la schiena, la testa e la parte posteriore delle zampe.

Il trattamento dipende dalla causa sottostante e può includere la rimozione delle pulci, l’uso di creme topiche o farmaci prescritti dal veterinario. La gestione della dermatite miliare felina richiede attenzione costante alla salute della pelle del gatto.

Dermatite da Stress

La dermatite da stress è un tipo di dermatite meno comune, ma comunque importante da menzionare. Questa condizione può manifestarsi quando un felino è sottoposto a situazioni stressanti o ansiose, come cambiamenti nell’ambiente domestico, nuovi membri della famiglia, viaggi o altri fattori di tensione. Il gatto può reagire al disagio provocato dallo stress leccando in modo eccessivo o graffiando la pelle, portando a irritazioni cutanee e lesioni.

La gestione della dermatite da stress richiede l’identificazione delle cause sottostanti dello stress e l’adozione di misure per ridurre l’ansia del gatto, come l’uso di feromoni calmanti o l’implementazione di routine rassicuranti. In alcuni casi, potrebbe essere necessaria la consulenza di un veterinario comportamentale per affrontare il problema alla radice e migliorare il benessere generale del gatto.

I sintomi

La dermatite nei gatti può manifestarsi con una serie di sintomi che sono importanti campanelli d’allarme per i proprietari. Se noti uno o più di questi segni, è fondamentale cercare immediatamente l’attenzione di un veterinario esperto in dermatologia felina per una valutazione accurata ed un trattamento tempestivo. Ecco alcuni sintomi comuni da tenere d’occhio:

  • Prurito eccessivo: Il gatto si lecca, morde o gratta in modo incessante la pelle.
  • Perdita di pelo: La presenza di zone calve o diradate, alopecia.
  • Arrossamento cutaneo: La pelle appare rossa o infiammata.
  • Lesioni cutanee: La formazione di ulcere, escoriazioni, grumi o vesciche sulla pelle.
  • Pelle secca o squamosa: La pelle del gatto sembra secca e può sfogliarsi.
  • Cambiamenti comportamentali: Il gatto potrebbe diventare irritabile o depresso a causa del prurito persistente.
  • Il gatto lecca o morde eccessivamente le zampe o altre parti del corpo.

La gestione tempestiva delle condizioni cutanee è fondamentale per prevenire il peggioramento dei sintomi e per aiutare il gatto a vivere una vita più confortevole.

Le zone colpite dalla dermatite

La dermatite nei gatti può colpire diverse zone del corpo, ma alcune sono più comunemente interessate rispetto ad altre. Le aree più frequentemente colpite includono:

  • Collo e Testa: La zona del collo e della testa è spesso soggetta a irritazioni e lesioni cutanee. Il gatto potrebbe grattarsi o leccare il collo in modo eccessivo a causa del prurito, causando arrossamenti ed ulcere. Questo è particolarmente comune nelle dermatiti allergiche.
  • Schiena e Dorso: La parte superiore del corpo, inclusa la schiena e il dorso, è un’altra zona spesso colpita. Qui, il gatto può sviluppare grumi o piccole protuberanze, soprattutto nella dermatite miliare felina.
  • Zampe: Le zampe anteriori e posteriori possono essere coinvolte, specialmente se il gatto morde o lecca eccessivamente queste zone a causa del prurito. Le zampe possono mostrare segni di irritazione cutanea.
  • Addome: L’addome può essere interessato, ma è meno comune rispetto ad altre zone del corpo.

Le zone colpite variano a seconda della causa sottostante della dermatite. Ad esempio, le allergie alimentari possono comportare sintomi principalmente sul volto o intorno alla testa, mentre le allergie alle pulci possono portare ad irritazioni lungo la schiena e la coda.

Diagnosi di dermatite

La diagnosi della dermatite nei gatti è un processo fondamentale per identificare la causa sottostante di questa patologia cutanea. La malattia può manifestarsi in diverse forme e i sintomi possono variare ampiamente, il che rende importante il consulto con un veterinario, che eseguirà i seguenti test:

1. Anamnesi: Raccolta di informazioni dettagliate sulla storia clinica del gatto: durata dei sintomi, cambiamenti nell’ambiente, modifiche nella dieta e altre informazioni rilevanti.

2. Esame Fisico: Durante l’esame fisico, il veterinario esamina attentamente la cute del gatto, le orecchie e le zampe, per identificare segni di irritazione, arrossamento, lesioni o altre anomalie cutanee.

3. Test Allergologici: Per determinare la causa sottostante della dermatite, il veterinario può raccomandare test allergologici. Questi test includono test cutanei o test del sangue per individuare allergie specifiche, come allergie alimentari o allergie ambientali.

4. Raspe Cutanee: Se ci sono sospetti di infezioni cutanee o parassiti come le pulci, il veterinario può effettuare raspe cutanee per esaminare campioni di cellule cutanee al microscopio.

5. Esclusione: In alcuni casi, la diagnosi potrebbe implicare l’esclusione di altre possibili cause di sintomi, come infezioni o malattie autoimmuni, prima di giungere ad una diagnosi definitiva.

La diagnosi accurata della causa sottostante è fondamentale per lo sviluppo di un piano di trattamento mirato. Una volta identificata la causa, il veterinario può consigliare misure specifiche per alleviare il prurito, ridurre l’infiammazione e trattare la dermatite con successo.

Terapie e trattamenti contro la dermatite

Il trattamento della dermatite nei gatti può variare notevolmente in base alla causa specifica della patologia cutanea diagnosticata. Generalmente le terapie e i trattamenti differiscono in base al tipo di dermatite individuata.

Nel caso della dermatite allergica alle pulci, il controllo rigoroso delle infestazioni da pulci è essenziale. Questo può includere l’uso di prodotti antipulci per il gatto e la pulizia dell’ambiente domestico. Per la dermatite allergica alimentare, il cambiamento nella dieta del gatto può essere necessario. Solitamente, si consiglia di passare ad una dieta ipoallergenica, eliminando ingredienti noti come allergeni. In entrambi i casi, il veterinario può prescrivere farmaci antiprurito come antistaminici o corticosteroidi per alleviare il prurito e l’infiammazione.

Se viene diagnosticata la dermatite da contatto, la rimozione dell’irritante o dell’allergene è il passo principale. Il trattamento può includere l’applicazione di creme o lozioni topiche per calmare la pelle irritata. In alcuni casi, il veterinario può prescrivere farmaci per il prurito per alleviare il disagio.

Quando si tratta di dermatite miliare, poiché le pulci sono spesso coinvolte, il controllo delle infestazioni è essenziale. I bagni regolari con soluzioni antiprurito o detergenti specifici possono aiutare a ridurre le lesioni e il prurito. Anche in questo caso possono essere prescritti farmaci topici o orali per controllare il prurito e l’infiammazione.

Infine per la dermatite atopica, l’immunoterapia allergenica può essere raccomandata. Questo trattamento coinvolge l’esposizione graduale agli allergeni per desensibilizzare il sistema immunitario del gatto. Gli antistaminici, i corticosteroidi o altri farmaci possono essere utilizzati per controllare i sintomi. È importante gestire questi farmaci con attenzione, seguendo le indicazioni del veterinario.

5 consigli per la prevenzione

Ecco 5 consigli importanti per la prevenzione della dermatite nei gatti:

1. Controllo delle Pulci: Mantenere il gatto libero da pulci è essenziale per prevenire la dermatite allergica e altre condizioni cutanee. Utilizzate regolarmente prodotti antipulci consigliati dal veterinario e assicuratevi che l’ambiente domestico sia privo di pulci.

2. Igiene e Cura: Mantenete una buona igiene del gatto, spazzandolo o pettinandolo regolarmente per rimuovere sporco e detriti dalla pelliccia. Bagni periodici possono essere utili, ma assicuratevi di utilizzare prodotti specifici per gatti.

3. Dieta Adeguata: Se il gatto è sensibile a determinati alimenti, seguite una dieta a base di cibo specifico raccomandato dal veterinario. Evitate di alimentare il gatto con cibi umani o altri alimenti non adatti.

4. Ambiente Sicuro: Assicuratevi che l’ambiente domestico del gatto sia privo di sostanze irritanti o allergeniche, come piante velenose o prodotti chimici pericolosi. Mantenete un ambiente pulito e igienico per il vostro gatto. Lavate la sua cuccia e le coperte regolarmente, aspirate la casa per ridurre gli allergeni ambientali e controllate la presenza di muffe.

5. Monitoraggio Costante: Osservate attentamente il gatto per eventuali cambiamenti nella pelle, comportamento o segni di prurito e disagio. Rilevare i sintomi precocemente permette di intervenire tempestivamente.

Seguire questi consigli può contribuire in modo significativo a prevenire la dermatite nei gatti e a garantire un ambiente sano e confortevole per il vostro amato animale domestico.

In conclusione, la dermatite è una patologia cutanea complessa che può essere causata da varie ragioni, tra cui allergie, irritazioni, e infestazioni da parassiti come le pulci. Il riconoscimento dei sintomi, una diagnosi accurata e il trattamento tempestivo sono fondamentali per il benessere del vostro animale domestico. Anche la prevenzione gioca un ruolo cruciale nel mantenere la pelle e il pelo del gatto sani, riducendo il rischio di dermatite. È importante notare che i cani possono anche soffrire di dermatite, pertanto, queste stesse linee guida di prevenzione possono essere applicate anche per i cani. La cura e l’attenzione costante verso la salute cutanea del vostro animale domestico sono un segno di affetto e premura che contribuirà al suo benessere a lungo termine.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello