Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

Tachicardia notturna

Digestione e tachicardia notturna: che collegamento c’è?

Scienza
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 08-11-2023

Quando sentiamo nominare il termine “tachicardia” siamo portati a pensare immediatamente al cuore, ma ciò che potrebbe sorprenderti è il collegamento tra la tachicardia ed il processo digestivo.

La tachicardia, con un ritmo cardiaco accelerato di oltre 120 battiti al minuto, è generalmente associata all’esercizio fisico, all’ansia o a problemi cardiaci noti. Tuttavia, anche l’apparato gastrointestinale può avere a che fare con la tachicardia, poiché il reflusso gastroesofageo e altre condizioni, come l’ ernia iatale, possono contribuire a questo sintomo.

In questo articolo, esploreremo il misterioso collegamento tra la digestione e la tachicardia notturna, esaminando le possibili cause e come affrontarle.

Cos’è la tachicardia?

La tachicardia è un disturbo del ritmo cardiaco che comporta un battito cardiaco accelerato, spesso superiore a 100 battiti al minuto a riposo. Questo eccesso di frequenza cardiaca può causare palpitazioni ed la sensazione di battito cardiaco irregolare. Uno dei tipi di tachicardia più comuni è l’ extrasistolia, in cui i battiti cardiaci sono prematuri o fuori sincrono con il ritmo normale.

È essenziale comprendere che la tachicardia può essere il risultato di diverse cause, tra cui lo stress, l’ansia, l’uso eccessivo di caffeina o alcol, condizioni mediche più gravi o, come vedremo in questo articolo, può essere legata al sistema digerente.

Quali sono i motivi della tachicardia notturna?

La tachicardia notturna può essere collegata a disturbi come la sindrome gastro-cardiaca (o Sindrome di Roemheld), al reflusso gastroesofageo o all’ernia iatale.

Sindrome Gastro Cardiaca

La sindrome gastro cardiaca può essere causata dall’eccessiva presenza di aria nello stomaco; questo comporta l’espansione dello stomaco nella zona dell’addome, spingendo verso l’alto il diaframma e sollevando il cuore. Questo provoca dei riflessi involontari che portano ad agire il nervo vago, la cui eccessiva attività provoca la produzione di adrenalina e noradrenalina, colpevoli dell’ aumento della frequenza del tuo battito cardiaco e della pressione del sangue. Questi sintomi di solito si manifestano dopo pasti pesanti, ricchi di grassi e zuccheri, che rendono difficile la digestione e mettono troppa pressione sullo stomaco, causando gonfiore.

Reflusso Gastroesofageo

Allo stesso modo, il collegamento tra la tachicardia notturna e il reflusso gastroesofageo è anch’esso legato all’irritazione del nervo vago, che collega il sistema digestivo al cuore. Quando si verifica il reflusso, l’acido dello stomaco risale nell’esofago, causando bruciore di stomaco e talvolta raggiungendo la parte superiore dell’esofago. Questo può irritare il nervo vago e stimolarlo eccessivamente. Quando il nervo vago è troppo attivo, può inviare segnali al cuore che aumentano la frequenza cardiaca, portando così alla tachicardia notturna.

Ernia Iatale

La tachicardia può essere anche il sintomo di ernia iatale. Questa condizione si verifica quando una parte dello stomaco si sposta sopra il diaframma, il muscolo che separa l’esofago dallo stomaco. In condizioni di salute, il diaframma è provvisto di un piccolo buco chiamato iato esofageo che tiene separati questi due organi. In caso di ernia iatale, una parte dello stomaco può passare attraverso questo buco e arrivare nell’esofago: quando lo stomaco si espande, specialmente dopo i pasti, può premere sul cuore, causando irritazione, tachicardia e battiti cardiaci irregolari.

Tachicardia notturna

I sintomi collegati

La tachicardia collegata ai disturbi del sistema digerente, come il reflusso gastroesofageo (GERD) o la sindrome gastro-cardiaca, può presentare vari sintomi e disagi associati. Alcuni dei sintomi comuni collegati a questa tachicardia includono:

  • Tachicardia, palpitazioni, irregolarità del battito, extrasistolia;
  • Sensazione di oppressione al petto;
  • Bruciore di stomaco causato dal reflusso;
  • Gonfiore addominale, eruttazioni e nausea;
  • Sudorazione e stato generale di ansia;
  • Difficoltà nella respirazione.

È importante notare che questi sintomi possono variare da persona a persona, e non tutte le persone affette da disturbi del sistema digerente sperimentano necessariamente tachicardia. Inoltre, è fondamentale consultare un medico per una diagnosi accurata e per determinare il trattamento appropriato, poiché la gestione dei disturbi digestivi può contribuire ad alleviare i sintomi cardiaci associati.

Rimedi contro la tachicardia notturna

Nel gestire la tachicardia notturna legata a disturbi del sistema digestivo, è cruciale adottare rimedi e consigli mirati per alleviare i sintomi e migliorare la qualità del sonno. Ecco alcune raccomandazioni utili:

  1. Fare pasti leggeri: Optare per pasti semplici e poco elaborati può ridurre la pressione sul sistema digestivo e prevenire il reflusso gastroesofageo.
  2. Eliminare fritture: Evitare cibi fritti e grassi può contribuire a ridurre l’irritazione dello stomaco e dell’esofago.
  3. Eliminare alcolici, bevande gassate e caffeina: Queste bevande possono aumentare il rischio di reflusso e tachicardia notturna. Scegliere alternative come l’acqua o tisane senza caffeina.
  4. Eliminare il fumo: Il fumo di sigaretta può peggiorare il reflusso e aumentare il rischio di tachicardia notturna.
  5. Non stendersi subito dopo i pasti: Attendi almeno due ore prima di coricarti per consentire una migliore digestione.
  6. Svolgere attività fisica: L’esercizio quotidiano può migliorare la motilità intestinale e aiutare la digestione. Anche una breve passeggiata dopo i pasti può essere benefica.
  7. Tisane digestive: Dopo i pasti, considera di bere tisane a base di erbe come il finocchio, la liquirizia, l’anice o lo zenzero, che possono favorire la digestione.

Se sospetti di avere un’ernia iatale o se i sintomi persistono nonostante i cambiamenti nello stile di vita, è fondamentale consultare un medico. Un professionista della salute può diagnosticare la condizione attraverso esami come l’endoscopia o l’ecografia. Il trattamento per l’ernia iatale può variare da modifiche nella dieta e negli stili di vita a farmaci che riducono l’acido dello stomaco o, in casi gravi, la chirurgia.

In generale, se sperimenti tachicardia o altri sintomi cardiaci associati a disturbi digestivi, non esitare a consultare un medico. L’autodiagnosi e l’autotrattamento non sono sempre sicuri, e un professionista della salute può aiutarti a identificare la causa sottostante e sviluppare un piano di gestione appropriato per migliorare la tua qualità di vita.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello