Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
PROMO 1x CHOCO NUTS IN REGALO
Arriva a 19.90€ di prodotti aggiunti in carrello
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione sempre Gratuita

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione sempre Gratuita

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

ferro

Ferro: proprietà e benefici

Integratori sportivi
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 17-01-2024

Il ferro è un elemento chimico fondamentale per la vita umana, è infatti noto per le sue molteplici proprietà e benefici. Questo minerale svolge un ruolo essenziale nel mantenimento della salute e del benessere, influenzando una vasta gamma di processi biologici nel nostro organismo. In questo articolo, esploreremo le principali proprietà del ferro, la sua importanza per la salute umana e i benefici derivanti da un adeguato apporto di questo elemento nella dieta. Scopriremo anche le fonti alimentari ricche di ferro e le raccomandazioni per assumerne la giusta quantità, contribuendo così a migliorare lo stato di salute complessivo.

Che cos’è il Ferro?

Il ferro è un elemento chimico con numero atomico 26 e simbolo Fe, ed è uno dei costituenti fondamentali dell’universo. Nella sua forma pura, il ferro è un metallo duttile e malleabile di colore argenteo. È uno dei metalli più abbondanti sulla Terra ed è stato ampiamente utilizzato dall’umanità per migliaia di anni, grazie alle sue eccezionali proprietà fisiche e chimiche. Nel contesto della nutrizione umana, il ferro è essenziale per sostenere la salute e il benessere, ed è uno degli elementi nutritivi più studiati e discussi nella scienza alimentare.

Nel corpo umano, la presenza totale di ferro ammonta a circa 3-4 grammi, di cui il 75% è principalmente associato all’emoglobina. Questo elemento può essere suddiviso in due categorie distinte: Ferro Eme (o ferro emico) e Ferro Non-Eme (o ferro non emico), a seconda del legame con l’emoglobina e del suo stato di ossidazione.

Il Ferro Eme è strettamente legato all’emoglobina e alla mioglobina, si trova in uno stato di ossidazione Fe 2+ (ione ferroso). Questo stato di ossidazione consente al ferro di svolgere un ruolo cruciale nella cattura e nel trasporto dell’ossigeno. La quota di Ferro Eme costituisce circa il 75% del ferro totale nel corpo umano, con il 65% presente nell’emoglobina e il restante 10% nella mioglobina.

Il Ferro Non-Eme invece, è legato a proteine di deposito, come la ferritina, ed è caratterizzato da uno stato di ossidazione Fe 3+ (ione ferrico). Questo tipologia si trova prevalentemente nella milza, nel fegato e nel midollo osseo, dove è principalmente associato alla ferritina e all’emosiderina, con una funzione di stoccaggio.

A che cosa serve il Ferro?

Il ferro è un elemento chimico essenziale per il corretto funzionamento di numerose funzioni biologiche. Come abbiamo visto, questo minerale assume un ruolo di primaria importanza legandosi a due proteine fondamentali: l’ emoglobina, contenuta nei globuli rossi, e la mioglobina, che si trova nei muscoli. L’emoglobina, grazie alla sua affinità con il ferro, permette il vitale trasporto dell’ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti corporei, garantendo il rifornimento necessario per la respirazione cellulare e l’energia cellulare. Allo stesso modo, la mioglobina, legandosi all’ossigeno nei muscoli, favorisce l’ossigenazione di tutti i tessuti e gli organi dell’organismo, un aspetto fondamentale per il corretto funzionamento del sistema muscolare e la salute generale.

Oltre a queste funzioni essenziali, il ferro svolge un ruolo significativo come riserva. Si accumula principalmente in organi come il fegato, la milza e il midollo osseo, pronti a rilasciare il minerale in caso di improvviso aumento del fabbisogno da parte dell’organismo, come avviene, ad esempio, in caso di emorragia.

Il ferro è fondamentale anche per la produzione di collagene, una proteina che gioca un ruolo cruciale nella salute della pelle, delle ossa e dei vasi sanguigni.

Da non sottovalutare è anche la sua partecipazione all’attività di molti enzimi, contribuendo a regolare reazioni chimiche vitali all’interno del corpo. Inoltre, il ferro è coinvolto nella produzione di ormoni e nel supporto della formazione del tessuto connettivo, dimostrando ancora una volta quanto sia fondamentale per il nostro benessere generale.

Carenza di ferro: da cosa è causata e quali sono i sintomi?

La carenza di ferro è una condizione comune e potenzialmente grave che si verifica quando il corpo non dispone della quantità sufficiente di questo minerale essenziale per sostenere le sue funzioni vitali. Tra le cause più frequenti di una carenza di ferro troviamo, una dieta povera di alimenti ricchi di ferro, un aumento del fabbisogno di ferro durante la gravidanza o l’allattamento, perdite ematiche eccessive dovute a mestruazioni abbondanti, ulcere gastrointestinali, malattie infiammatorie croniche.

I sintomi della carenza di ferro possono variare, ma spesso includono stanchezza e debolezza generalizzate, pallore della pelle e delle mucose, vertigini, unghie fragili e che si sfaldano, capelli fragili e opachi, oltre a una maggiore suscettibilità alle infezioni.

Carenza di Ferro e anemia

Una carenza di ferro trascurata può rappresentare un problema significativo poiché può condurre all’anemia, una condizione in cui si verifica la riduzione del numero di globuli rossi nel sangue. Questo comporta una limitata capacità del sangue di trasportare ossigeno agli organi e ai tessuti, con conseguenze che si riflettono su vari aspetti della salute. L’anemia può manifestarsi con una serie di sintomi, tra cui:

  • Mal di testa, stanchezza e affaticamento: La carenza di ferro può provocare una sensazione costante di stanchezza, poiché il corpo non è in grado di fornire agli organi e ai tessuti la quantità di ossigeno di cui hanno bisogno per funzionare adeguatamente.
  • Disturbi gastrointestinali: La carenza di ferro può causare problemi digestivi come costipazione o feci scure.
  • Difficoltà di memoria e concentrazione: La carenza di ferro può influenzare le funzioni cognitive, causando problemi di memoria, difficoltà di concentrazione e confusione mentale.
  • Riduzione delle difese immunitarie: Una quantità insufficiente di ferro può indebolire il sistema immunitario, rendendo il corpo più suscettibile a infezioni e malattie.
  • Problemi di termoregolazione: La carenza di ferro può influire sulla capacità del corpo di regolare la temperatura interna, portando a sensazioni di freddo e disagio.

Nel contesto della gravidanza, la carenza di ferro è particolarmente preoccupante poiché può aumentare il rischio di parto prematuro e il nascere con un basso peso alla nascita, entrambi fattori che possono avere implicazioni significative sulla salute del neonato. Pertanto, la prevenzione e la gestione della carenza di ferro sono fondamentali, specialmente durante la gravidanza, per garantire una salute materna e neonatale ottimale.

Per far fronte all’anemia è necessario un trattamento medico adeguato, spesso sotto forma di integratori di ferro e modifiche nella dieta per ripristinare i livelli ottimali di questo minerale nel corpo.

carenza di ferro

Cosa causa l’ eccesso di ferro?

Un sovradosaggio di ferro può innescare una serie di problemi gastrointestinali, tra cui disturbi dello stomaco, costipazione, nausea, vomito, dolori addominali e, in casi più estremi, possono verificarsi svenimenti. L’eccesso di ferro può anche influire negativamente sull’assorbimento di altri importanti minerali, come lo zinco, essenziale per numerose funzioni corporee.

Fabbisogno giornaliero di Ferro

Il fabbisogno di ferro varia in base a diversi fattori, tra cui età, sesso e condizioni fisiologiche come la gravidanza e l’allattamento. Questa variazione è dovuta alle differenti esigenze del corpo in termini di ferro per sostenere le sue funzioni vitali.

Ad esempio, i bambini hanno un fabbisogno giornaliero di ferro che si attesta solitamente tra i 7 e i 9 milligrammi al giorno. Gli uomini adulti richiedono una quantità leggermente superiore, situandosi tra i 10 e i 12 milligrammi al giorno, mentre le donne presentano il fabbisogno più elevato, che si aggira intorno ai 18 milligrammi al giorno. Questo aumento è principalmente dovuto alle perdite di ferro attraverso le mestruazioni o al bisogno aggiuntivo durante la gravidanza e l’allattamento.

Per le donne in gravidanza, in particolare, il fabbisogno di ferro aumenta in modo significativo, raggiungendo circa 30 milligrammi al giorno. Questo aumento è necessario per supportare la crescita del feto e garantire che la madre abbia abbastanza ferro disponibile per le sue esigenze e quelle del bambino.

N.B. L’assorbimento del Ferro è facilitato se assunto in concomitanza all’acido ascorbico (vitamina C) e all’acido folico (vitamina del gruppo B).

Quali sono gli alimenti ricchi di Ferro?

Esistono una varietà di alimenti ricchi di questo importante micronutriente. Le principali fonti alimentari di ferro includono:

  • Fegato e frattaglie: Il fegato è particolarmente ricco di ferro ed è considerato una delle migliori fonti di ferro. Le frattaglie in generale, contengono anch’esse quantità significative di ferro.
  • Carne e pesce: La carne, in particolare quella rossa, e il pesce ne forniscono una buona quantità, rendendoli eccellenti opzioni per soddisfare il fabbisogno.
  • Tuorlo d’uovo: Il tuorlo d’uovo è un’altra fonte di ferro, sebbene in quantità minori rispetto alle carni e al fegato.
  • Verdure a foglia verde scuro: Spinaci, bietole, cavolo riccio e altre verdure a foglia verde scuro ne sono una buona fonte, tutte scelte eccellenti per coloro che seguono diete vegetariane o vegane.
  • Legumi: Ceci, lenticchie e fagioli rappresentano una preziosa fonte di ferro.
  • Frutta secca: Le noci, le mandorle e le nocciole.
  • Cioccolato: Proprio così! Anche il cioccolato fondente è un’ottima e deliziosa fonte di ferro.

La forma di ferro presente negli alimenti di origine vegetale e nelle uova, risulta meno facile da assorbire rispetto al ferro presente nei cibi di origine animale.

È importante tenere presente che l’assorbimento del ferro può essere migliorato grazie all’ acido citrico e alla Vitamina C. Per aumentare la sua biodisponibilità, è quindi consigliabile, ad esempio, condire carne, pesce e verdure con succo di limone o altre fonti di vitamina C.

In conclusione

Il ferro è un elemento nutritivo fondamentale per la salute e il benessere umano. Le sue molteplici funzioni, che vanno dal trasporto dell’ossigeno al supporto del sistema immunitario e al metabolismo energetico, sottolineano la sua importanza vitale per il nostro organismo. La carenza di ferro può portare a serie conseguenze, pertanto, è essenziale mantenere un adeguato apporto di ferro attraverso una dieta equilibrata e, se necessario, attraverso integratori, specialmente in situazioni come la gravidanza, in cui le esigenze aumentano. La consapevolezza dei benefici del ferro e delle fonti alimentari ricche di questo minerale è fondamentale per garantire una buona salute a lungo termine e un benessere ottimale.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 15% PER SEMPRE

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
3 coupon validi per tutti i tuoi futuri acquisti.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
PROMO 1x CHOCO NUTS IN REGALO
Arriva a 19.90€ di prodotti aggiunti in carrello
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello