Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

forfora

Forfora Grassa e Secca: Cause e Rimedi

Beauty e personal care
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 14-03-2024

La forfora è un problema comune del cuoio capelluto che può manifestarsi in varie forme, tra cui la forfora grassa e quella secca. Questa condizione può causare disagio e imbarazzo, influenzando la salute e l’aspetto dei capelli. Comprendere le cause sottostanti di entrambe le forme di forfora è essenziale per trovare soluzioni efficaci. In questo articolo, esploreremo le origini della forfora grassa e secca e forniremo consigli pratici su come gestirla e trattarla efficacemente così da ripristinare la salute del cuoio capelluto.

Cos’è la Forfora?

La forfora, o pitiriasi, è un comune disturbo del cuoio capelluto caratterizzato da una significativa desquamazione della pelle, a sua volta causata dal rapido ricambio delle cellule epidermiche. Questo fenomeno normale di rinnovamento cellulare può manifestarsi con leggere scaglie bianche, impercettibili, conosciute come forfora fisiologica. Tuttavia, quando il processo di rinnovamento è accelerato, le cellule epidermiche si staccano prematuramente e si accumulano sul cuoio capelluto, creando squame bianco-grigiastre che possono essere localizzate o diffuse.

La forfora può essere occasionale, causata da prodotti aggressivi o infezioni temporanee, oppure patologica, con un distacco cellulare più evidente. È più comune tra i 10 e i 25 anni, tende a migliorare tra i 45 e i 55 anni, ma può persistere più a lungo sia nelle donne che negli uomini. Questo disturbo, spesso accompagnato da prurito e fastidio, può essere gestito efficacemente con shampoo o lozioni specifiche, formulati per controllare la desquamazione e alleviare l’irritazione, offrendo un sollievo anche visibile.

Forfora Secca e Grassa: Quali Sono le Differenze?

Esistono due varietà distintive di forfora, ciascuna con le proprie caratteristiche e cause sottostanti.

La forfora secca è caratterizzata da scagliette sottili e biancastre che si staccano facilmente dal cuoio capelluto, spesso lasciando un sottile strato di “neve” sugli abiti. Queste scaglie sono essenzialmente residui di cellule morte dello strato corneo, che si separano in modo visibile a causa di un’eccessiva velocità di ricambio cellulare. La forfora secca può derivare da una carenza di idratazione del cuoio capelluto, in cui la pelle perde la sua capacità di trattenere l’acqua a causa di un film idrolipidico compromesso. Questa condizione può portare a secchezza e desquamazione della cute, spesso accompagnate da prurito persistente.

La forfora grassa invece, si presenta con squame più grandi e untuose, di colore giallastro, che tendono ad aderire alla cute e ai capelli. Questo aspetto è il risultato di un’eccessiva produzione di sebo, che può accumularsi intorno ai follicoli piliferi, formando una sorta di pellicola sul cuoio capelluto. La forfora grassa può essere correlata alla presenza di dermatite seborroica, un’infiammazione della pelle che colpisce le aree ricche di ghiandole sebacee. Questa condizione può manifestarsi con arrossamento, desquamazione e prurito, e in alcuni casi può portare alla caduta dei capelli, nota come alopecia seborroica.

È importante distinguere tra la forfora secca e quella grassa, poiché le strategie di trattamento possono variare in base alla causa sottostante del disturbo. Una corretta gestione della forfora può contribuire non solo a migliorare l’aspetto estetico dei capelli, ma anche a ridurre eventuali fastidi associati come prurito e irritazione del cuoio capelluto.

Quali Sono le Cause della Forfora?

Le cause della forfora possono essere molteplici e comprendere una serie di fattori che influenzano la salute e il benessere del cuoio capelluto. Di seguito un elenco delle principali cause:

  • Presenza di un fungo: La Malassezia furfur, anche conosciuta come Pityrosporum, è un fungo che si nutre del sebo presente sul cuoio capelluto. La sua presenza può irritare la pelle e accelerare il processo di ricambio cellulare, contribuendo alla formazione della forfora.
  • Dieta squilibrata: Un’alimentazione ricca di grassi o carente di nutrienti come lo zinco e le vitamine del gruppo B può predisporre alla comparsa della forfora.
  • Stress: L’eccessivo stress può innescare o accentuare i meccanismi che portano alla forfora, rendendo il cuoio capelluto più suscettibile a questo disturbo.
  • Pelle secca o grassa: Condizioni come la pelle secca o grassa possono favorire la formazione della forfora. La pelle secca può causare sintomi come irritazione e desquamazione, mentre la pelle grassa può essere associata ad una maggiore produzione di sebo, creando un ambiente favorevole alla proliferazione di funghi e batteri.
  • Patologie cutanee: Malattie come la psoriasi o la dermatite seborroica possono influenzare la comparsa della forfora, portando a un aumento della desquamazione e dell’irritazione del cuoio capelluto.
  • Prodotti per la cura dei capelli: Alcuni shampoo o altri prodotti per la cura dei capelli possono contenere ingredienti che irritano la pelle o causano sensibilità, contribuendo alla formazione della forfora.

Identificare la causa specifica della forfora è spesso essenziale per stabilire un trattamento efficace e migliorare la salute generale del cuoio capelluto e del capello stesso. Consultare un professionista sanitario può aiutare ad individuare la causa sottostante e adottare le misure appropriate per gestire questo fastidioso disturbo.

forfora

Consigli per Prevenire la Forfora

Prevenire la forfora e migliorare la salute del cuoio capelluto richiede non solo l’uso di prodotti adeguati, ma anche alcuni cambiamenti nello stile di vita e nelle abitudini quotidiane. Ecco alcuni consigli pratici che possono aiutare a prevenire o ridurre la comparsa della forfora:

  1. Gestione dello stress: Imparare a gestire razionalmente lo stress è fondamentale. Concedersi pause rigeneranti e adottare tecniche di rilassamento può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare forfora legata allo stress.
  2. Igiene capillare regolare: Lavare frequentemente i capelli con prodotti delicati può aiutare a rimuovere l’eccesso di sebo e le cellule morte che possono contribuire alla comparsa della forfora. È consigliabile utilizzare shampoo adatti al proprio tipo di capelli e evitare di lavare i capelli con acqua troppo calda, che può irritare il cuoio capelluto.
  3. Alimentazione equilibrata: Seguire una dieta ricca di frutta, verdura, pesce e proteine magre può fornire all’organismo gli nutrienti necessari per mantenere la salute del cuoio capelluto. In particolare, l’assunzione di aminoacidi solforati, zinco, omega-3, antiossidanti e vitamine del gruppo B può contribuire a prevenire la comparsa della forfora. Allo stesso tempo, è importante moderare il consumo di alcol e alimenti iperlipidici, che possono influenzare negativamente la salute del cuoio capelluto.
  4. Limitare l’uso di cosmetici per capelli: Ridurre l’applicazione di gel, lacche o mousse sui capelli può aiutare a evitare irritazioni del cuoio capelluto e a ridurre il rischio di forfora. È importante scegliere prodotti di qualità e adatti al proprio tipo di capelli.
  5. Protezione dall’eccessiva esposizione al sole: Evitare un’eccessiva esposizione al sole può aiutare a prevenire danni al cuoio capelluto, che possono contribuire alla comparsa della forfora.

Se i sintomi persistono nonostante l’adozione di queste misure preventive, è consigliabile consultare un dermatologo per una valutazione approfondita e la prescrizione di trattamenti specifici.

Forfora nei Capelli: Rimedi e Trattamenti

La gestione della forfora richiede un approccio mirato e costante, in quanto spesso è un disturbo cronico che può richiedere un trattamento prolungato per essere tenuto sotto controllo. Esistono diversi rimedi e trattamenti disponibili per affrontare la forfora, ognuno con i propri vantaggi e modalità di utilizzo.

  • Shampoo delicato: In molti casi, una pulizia quotidiana con uno shampoo delicato può ridurre significativamente l’untuosità e l’accumulo di cellule morte sul cuoio capelluto.
  • Shampoo specifici per la forfora: Se lo shampoo delicato non è sufficiente, è consigliabile passare a prodotti specifici per la forfora. Questi shampoo contengono principi attivi mirati a ridurre la popolazione microbica forforacea e a ridurre il ritmo di ricambio delle cellule dello strato superficiale della pelle.
    • Principi attivi comuni includono:
      • Zinco piritone
      • Catrame
      • Solfato di selenio
      • Ketoconazolo
      • Ciclopirox
      • Acido salicilico
  • Farmaci cortisonici: In alcuni casi, può essere necessario ricorrere a farmaci cortisonici sotto forma di lozione o shampoo per ridurre l’infiammazione del cuoio capelluto, utile ad esempio in caso di reazioni allergiche o dermatiti.
  • Rimedi naturali: Alcuni rimedi naturali come peperoncino, melaleuca, salvia e aceto di mele sono stati tradizionalmente utilizzati per il trattamento della forfora. Tuttavia, non esistono evidenze significative di efficacia e il loro utilizzo dovrebbe essere valutato con cautela.

È importante utilizzare i prodotti antiforfora con costanza e seguendo le indicazioni del produttore per ottenere i migliori risultati. In caso di persistenza dei sintomi nonostante l’uso regolare dei trattamenti disponibili in commercio, è consigliabile consultare un dermatologo per una valutazione approfondita e la prescrizione di rimedi mirati.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello