Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

ginkgo biloba

Ginkgo Biloba: Proprietà & Controindicazioni

Scienza
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 16-02-2024

Il Ginkgo Biloba è una pianta dalle radici antiche, nota per le sue molteplici proprietà benefiche sulla salute umana. Originaria della Cina, questa pianta ha conquistato l’interesse della medicina tradizionale e moderna grazie alle sue virtù terapeutiche. Nel corso degli anni, il Ginkgo Biloba è diventato un ingrediente chiave in numerosi integratori alimentari e prodotti per la salute del cervello, spesso impiegati per migliorare la memoria, la concentrazione e la circolazione sanguigna. Tuttavia, come con molte sostanze naturali, è importante essere consapevoli anche delle possibili controindicazioni. In questo articolo, esploreremo le proprietà del Ginkgo Biloba e discuteremo le eventuali precauzioni da prendere prima di integrarlo nella propria routine quotidiana.

Cos’è il Ginkgo Biloba?

Il Ginkgo Biloba è una pianta unica e affascinante con una storia evolutiva che risale a milioni di anni fa. Originaria della Cina, il Ginkgo Biloba è spesso denominato l'”albero dei ventagli” per via delle sue foglie uniche a ventaglio. Questa specie pianta è un vero e proprio fossile vivente, rappresentando un esempio di resilienza straordinaria, avendo attraversato ere geologiche senza subire significative variazioni evolutive. Le foglie di Ginkgo Biloba, di un verde brillante durante la stagione estiva, si trasformano in sfumature dorate durante l’autunno, creando uno spettacolo visivo mozzafiato.

La pianta è stata introdotta in molte parti del mondo grazie alla sua resistenza all’inquinamento atmosferico e alla sua adattabilità a una vasta gamma di climi. Gli alberi femminili producono frutti profumati, simili a prugne, contenenti un seme commestibile. Tuttavia, la peculiarità di questo seme è spesso soppiantata dal suo odore particolare, che può essere considerato sgradevole quando si decompone. Inoltre, la longevità straordinaria del Ginkgo Biloba ha reso questa pianta non solo un elemento essenziale nella flora, ma anche un’icona nella storia e nella cultura, simboleggiando la forza e la resistenza nel corso del tempo.

ginkgo biloba

A Cosa Serve il Ginkgo Biloba?

Il Ginkgo Biloba, una pianta dalle molteplici virtù, svela un potenziale terapeutico ampio e complesso che abbraccia diversi aspetti della salute. Nelle foglie di questa pianta si trovano i terpeni, in particolare la ginkgolide B, che emergono come attori chiave nel miglioramento della circolazione sanguigna. La loro capacità di inibire la perossidazione lipidica, un intricato processo di ossidazione dei lipidi nelle pareti arteriose innescato dai radicali liberi, conferisce al Ginkgo Biloba un ruolo cruciale nella prevenzione della formazione di coaguli che potrebbero ostacolare il flusso sanguigno. Questo implica un beneficio tangibile nella riduzione dei rischi cardiovascolari, con un focus particolare sulle problematiche legate ai trombi, e si traduce in un supporto efficace per i dolori alle gambe mentre si cammina, alleviando il gonfiore e la pesantezza.

Oltre a questa azione fondamentale, il Ginkgo Biloba si distingue per la sua ricchezza di polifenoli e flavonoidi, agenti antiossidanti che contrastano l’azione dannosa dei radicali liberi. Questi composti contribuiscono a proteggere le cellule dai danni ossidativi, fornendo un sostegno generale alla salute. Al di là della sfera circolatoria, il Ginkgo Biloba svolge un ruolo rilevante nel miglioramento delle funzioni cognitive. Comunemente utilizzato per contrastare disturbi di memoria e problemi associati alla riduzione del flusso sanguigno al cervello, come mal di testa, vertigini e difficoltà di concentrazione e disturbi dell’umore, questa pianta antica si rivela un alleato prezioso nelle sfide cognitive, specialmente durante l’invecchiamento.

Le prove scientifiche accumulate suggeriscono inoltre che l’estratto di Ginkgo Biloba potrebbe offrire beneficio in diverse condizioni, come l’ansia, la demenza, i problemi visivi legati al diabete, il glaucoma, i dolori alle gambe causati da problemi circolatori, sindrome di raynaud, la sindrome premestruale e altre patologie. Tuttavia, è essenziale notare che, sebbene promettenti, molte di queste applicazioni richiedono ulteriori ricerche per consolidare la loro efficacia e comprendere appieno il ruolo del Ginkgo Biloba nel panorama della salute.

Benefici del Ginkgo Biloba

Il Ginkgo Biloba, grazie alle sue proprietà uniche, offre una serie di benefici che spaziano dalla salute vascolare alla funzione cognitiva. L’integrazione di estratti di Ginkgo Biloba è stata associata a diversi effetti positivi, che meritano attenzione per coloro che cercano opzioni naturali per migliorare il benessere. Ecco alcuni dei benefici chiave derivanti dalla sua integrazione:

  • Miglioramento della circolazione sanguigna: I terpeni come la ginkgolide B presenti nelle foglie del Ginkgo Biloba sono noti per il loro ruolo nella riduzione della perossidazione lipidica, contribuendo a prevenire la formazione di coaguli nei vasi sanguigni e migliorando così la circolazione.
  • Sostegno alla memoria e alle funzioni cognitive: Gli studi indicano che il Ginkgo Biloba può migliorare le performance mentali, sostenendo la memoria, la concentrazione e la capacità di apprendimento, rendendolo un alleato prezioso nella gestione di disturbi legati all’età.
  • Azione antiossidante: I polifenoli e i flavonoidi presenti nel Ginkgo Biloba agiscono come potenti antiossidanti, contrastando i danni cellulari causati dai radicali liberi e contribuendo così alla salute generale.
  • Supporto nei disturbi delle gambe: Grazie alla sua capacità di migliorare la circolazione sanguigna, il Ginkgo Biloba può essere benefico nel trattamento dei disturbi alle gambe, riducendo gonfiori e pesantezza.
  • Riduzione dei sintomi associati alla sindrome premestruale (SPM): Alcuni studi suggeriscono che l’assunzione di Ginkgo Biloba potrebbe contribuire a mitigare i sintomi associati alla sindrome premestruale, come irritabilità, gonfiore e tensione mammaria.
  • Possibile ruolo nel supporto alla salute visiva: Alcune evidenze indicano che il Ginkgo Biloba potrebbe essere utile nel contrastare i problemi visivi associati a condizioni come il glaucoma.

Ginkgo Biloba: Per quanto tempo si può assumere?

La durata della somministrazione può variare a seconda delle esigenze individuali e delle condizioni di salute personali. L’assunzione di questo supplemento dovrebbe essere valutata in base agli obiettivi specifici di ciascun individuo. In questi casi, è sempre consigliabile consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi regime di integrazione. Il medico può valutare la situazione clinica dell’individuo, fornendo indicazioni personalizzate sulla durata e assicurandosi che l’assunzione di Ginkgo Biloba sia sicura e appropriata. Durante l’assunzione, è importante monitorare i risultati e valutare eventuali effetti collaterali. In alcuni casi, potrebbe essere consigliabile fare pause periodiche nell’assunzione del supplemento.

ATTENZIONE: Il Gingko Biloba deve essere assunto esclusivamente sotto forma di estratti: le parti intere della pianta possono contenere livelli pericolosi di sostanze tossiche, che possono scatenare gravi reazioni allergiche.

Ginkgo Biloba: Controindicazioni & Effetti Collaterali

Secondo gli studi finora condotti, il Ginkgo Biloba, quando assunto ai dosaggi consigliati, è generalmente ben tollerato e non sembra causare effetti collaterali indesiderati significativi. Tuttavia, in alcuni casi, possono verificarsi problemi gastrointestinali, cefalee o vertigini. Va notato che l’uso del Ginkgo Biloba durante la gravidanza non è supportato da dati sufficienti, pertanto si sconsiglia l’assunzione, a meno che il medico curante non indichi diversamente.

È importante considerare anche le potenziali interazioni del Ginkgo Biloba con alcuni farmaci, soprattutto anticoagulanti e antiaggreganti (fluidificanti del sangue). Si consiglia di evitare l’assunzione in pazienti che assumono tali farmaci o che presentano patologie con un aumentato rischio di sanguinamenti. Inoltre, per evitare complicazioni durante interventi chirurgici, è prudente non utilizzare il Ginkgo Biloba nelle due settimane precedenti a un intervento. La consulenza del medico è essenziale, specialmente per coloro che stanno seguendo trattamenti farmacologici specifici o che stanno affrontando condizioni mediche particolari.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello