Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

Gestazione cani

Gravidanza del Cane: Consigli su Parto e Gestazione

Animali domestici
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 10-05-2024

Benvenuti nel mondo affascinante della gravidanza canina! La gravidanza del cane è un momento emozionante e pieno di gioia, ma richiede anche cura, attenzione e preparazione. In questo articolo, ci addentreremo nelle delicate fasi della gestazione canina, offrendoti preziosi consigli su come affrontare il parto e garantire il benessere del tuo amico a quattro zampe durante questo importante periodo della sua vita. Preparati a immergerti nell’universo tenero e affettuoso della gravidanza del cane!

Gestazione Cani: Cosa c’è da Sapere?

La gestazione nei cani è strettamente legata al ciclo estrale della femmina. Noto anche come ciclo riproduttivo, varia considerevolmente rispetto a quello umano. La cagna è un animale monoestrale stagionale, il che significa che presenta un solo ciclo estrale per ogni stagione sessuale. In media, la cagna va in calore circa due volte all’anno, con un intervallo di 6-7 mesi tra un ciclo e l’altro. Nei cani, il ciclo astrale è diviso in diverse fasi, tra cui il periodo di estro, durante il quale la femmina è maggiormente attratta dai maschi, e il periodo di ovulazione, durante il quale avviene effettivamente la fecondazione dell’ovulo.

Programmare la Gravidanza di un Cane

La programmazione precisa della gravidanza richiede più di semplici osservazioni comportamentali. Metodi come l’ecografia, le valutazioni cliniche dell’apparato genitale e dei comportamenti sessuali, l’endoscopia e la colpocitologia sono importanti, ma non sempre sufficienti per predire con precisione il giorno dell’ovulazione. Il metodo migliore è il dosaggio ormonale tramite esami del sangue, in particolare il dosaggio del progesterone. Il progesterone è un ormone che aumenta man mano che si avvicina l’ovulazione, rendendo il dosaggio del progesterone un indicatore affidabile del momento migliore per l’accoppiamento.

Quanto Dura la Gravidanza?

La durata della gravidanza nella cagna è di circa 9 settimane, o 63 giorni, dalla data dell’ovulazione. Tuttavia, questa durata può essere calcolata anche in base al picco di LH o alla data dell’accoppiamento, con un margine di 1-2 giorni di variabilità.

Riconoscere un Cane In Gravidanza: Quali Sono i Sintomi?

Per riconoscere la gravidanza nella cagna, è importante prestare attenzione ai sintomi sia fisici che comportamentali che possono manifestarsi durante le diverse fasi della gestazione. Nei primi giorni, i segni possono essere sottili, ma diventano più evidenti man mano che la gravidanza progredisce.

Uno dei primi segnali è un cambiamento nel comportamento della cagnolina, che potrebbe diventare più tranquilla e letargica rispetto al solito. Inoltre, potrebbe manifestare un aumento dei comportamenti accudenti, mostrando un maggiore desiderio di coccole e attenzioni. Con il passare delle settimane, potrebbe aumentare l’appetito e diventare più evidente il rigonfiamento dell’addome, causato dall’accrescimento dei feti e dai liquidi fetali. Le mammelle della cagna possono ingrossarsi e diventare più sensibili al tocco. Verso la fine della gestazione, la cagna potrebbe iniziare a preparare la cuccia, scavando una tana o aggiustando il suo ambiente per renderlo più confortevole per l’arrivo dei cuccioli.

Tutti questi sintomi fisici e comportamentali offrono importanti indizi sulla gravidanza della cagna e possono aiutare il proprietario a prepararsi adeguatamente per l’arrivo della nuova cucciolata.

Gestione del Parto: I Consigli

Prepararsi al parto della cagna è una fase cruciale che richiede attenzione e cura. Innanzitutto, è fondamentale creare uno spazio confortevole e sicuro in cui il nostro cane possa partorire senza stress. Questo può essere fatto attraverso l’utilizzo di una cuccia comoda o la costruzione di un box parto appositamente progettato. Il box parto dovrebbe avere pareti sufficientemente alte per contenere i cuccioli, una porta per consentire un facile accesso alla madre e barre anti-schiacciamento per garantire la sicurezza dei cuccioli. È essenziale mantenere l’ambiente e il giaciglio caldi e puliti utilizzando materiali lavabili e igienizzabili, lampade riscaldanti, tappetini riscaldanti o borse dell’acqua calda avvolte in coperte per evitare il contatto diretto con i cuccioli. Durante il parto, assicurarsi di lasciare acqua e cibo a disposizione della madre per mantenerla idratata e nutrita.

Una volta preparato lo spazio, è importante essere consapevoli dei segnali che precedono il parto. Questi segni includono irrequietezza, inappetenza e un calo della temperatura corporea della cagna di circa un grado nelle 24 ore precedenti il parto.

Durante il travaglio, la cagna generalmente giace in decubito laterale, e il parto stesso si suddivide in tre fasi: la fase prodromica, la fase espulsiva e la fase del secondamento. Durante la fase prodromica, la cervice si dilata progressivamente e la cagna può mostrare sintomi come agitazione, costruzione del nido e calo della temperatura corporea. La fase espulsiva è caratterizzata dall’espulsione dei cuccioli attraverso la cervice dilatata, mentre la fase del secondamento coinvolge l’espulsione delle placente.

Cosa Fare Dopo il Parto del Cane?

Dopo la nascita dei cuccioli, è essenziale rimanere in osservazione senza disturbare, consentendo alla cagnolina di prendersi cura dei suoi piccoli. Assicurarsi che i cuccioli si attacchino ai capezzoli per assumere il primo latte, ricco di anticorpi, e monitorare che tutti i cuccioli ricevano cure adeguate. Se necessario, è possibile intervenire per liberare i cuccioli dagli involucri fetali, pulire bocca e naso, e legare il cordone ombelicale con del filo a circa un centimetro dalla parete addominale.

In generale, durante il parto della cagna, il nostro ruolo principale è monitorare che tutto proceda per il meglio, intervenendo solo se assolutamente necessario e cercando di minimizzare lo stress per la madre e i cuccioli.

Quando Chiamare il Medico Veterinario?

È fondamentale contattare immediatamente il medico veterinario nelle seguenti situazioni:

  1. Se il parto non inizia al termine previsto della gravidanza.
  2. Se dopo almeno 4 ore dalla fine della fase prodromica non si verifica l’espulsione del primo cucciolo.
  3. Se l’intervallo tra l’espulsione di cuccioli consecutivi supera le 2 ore.
  4. Se dopo oltre 30 minuti di forti contrazioni non si verifica l’espulsione del cucciolo.
  5. Se si verificano emorragie durante il parto o se vengono espulsi flussi di colore verde-nerastro non seguiti dall’espulsione di cuccioli.
  6. Se la madre manifesta segni di malessere o disagio.

In queste situazioni, sia la vita della madre che quella dei cuccioli potrebbe essere a rischio. È quindi essenziale contattare tempestivamente il veterinario, il quale valuterà se è necessario portare la cagna per una visita per verificare la vitalità dei cuccioli e, eventualmente, intervenire tramite terapia farmacologica o taglio cesareo. Non esitare a chiamare il veterinario per qualsiasi segno di preoccupazione durante il parto della tua cagna, in modo da garantire il miglior outcome possibile per lei e i suoi cuccioli.

gestazione cani

Cura del Cane in Gravidanza: Alimentazione e Visite Mediche

Nel periodo della gravidanza, la salute e il benessere della cagna richiedono una particolare attenzione. Tra gli aspetti da considerare, l’alimentazione e le visite mediche. Vediamo quindi come garantire il miglior supporto nutrizionale e assistenza veterinaria per una gravidanza felice e sicura alla mamma.

Alimentazione

Durante la gravidanza della cagna, l’alimentazione assume un ruolo fondamentale per soddisfare le esigenze nutrizionali speciali richieste dallo sviluppo dei cuccioli, la crescita dell’utero e delle mammelle, nonché per prepararsi alla lattazione successiva. Inizialmente, l’alimentazione può rimanere la stessa, ma man mano che la gravidanza progredisce, diventa importante incrementare l’apporto nutrizionale. Introdurre gradualmente cibo per cuccioli può essere benefico. Talvolta, il veterinario può consigliare l’uso di vitamine o integratori.

Visite Mediche

Durante la gravidanza, la cagna dovrebbe sottoporsi a regolari controlli veterinari. Questi includono un’ecografia iniziale per confermare la gravidanza, solitamente eseguita intorno al 21º giorno dall’accoppiamento. Le ecografieperiodiche sono necessarie per monitorare lo sviluppo e la salute dei cuccioli, mentre una radiografia può essere eseguita per contare il numero dei cuccioli, preferibilmente negli ultimi 10 giorni di gravidanza.

Sono consigliati anche screening ematologici e parassitologici per rilevare eventuali patologie che potrebbero mettere a rischio la gravidanza. Questi controlli sono cruciali per diagnosticare precocemente eventuali problemi che potrebbero minacciare la salute della madre e dei cuccioli e per pianificare interventi chirurgici, come il parto cesareo, se necessario.

Dopo la Gravidanza: Gestione della Cucciolata

Dopo la gravidanza, la gestione della cucciolata e della neo-mamma richiede attenzione e cura particolare. Durante questo periodo, i fabbisogni nutrizionali della madre sono i più elevati di tutta la sua vita. È essenziale garantire un’alimentazione adeguata per sostenere la produzione di latte di alta qualità, fondamentale per lo sviluppo sano dei cuccioli. È consigliabile consultare il veterinario per ottenere indicazioni precise sull’alimentazione, evitando l’approccio fai da te.

Svezzamento della Cucciolata

La durata della lattazione, ovvero il periodo di allattamento dei cuccioli, si estende in media per 60 giorni. Durante questa fase, è importante monitorare attentamente che tutti i cuccioli ricevano una quantità sufficiente di latte, osservando eventuali segnali di malessere o crescita inferiore rispetto alla media della cucciolata. Lo svezzamento dei cuccioli avviene gradualmente, iniziando intorno ai 30 giorni e concludendosi verso i 60. Durante le prime settimane di vita, è possibile introdurre gradualmente altri alimenti, generalmente destinati a questa fase specifica, per abituare i cuccioli al cibo solido.

In caso la madre non sia in grado di produrre latte in quantità sufficiente o rifiuti di allattare, è necessario rivolgersi al veterinario per ottenere indicazioni sulla somministrazione di latte artificiale. Questo può essere prescritto sotto forma di latte in polvere, con dosaggi e frequenze specifiche per garantire il benessere dei cuccioli. La somministrazione avviene tipicamente tramite siringa o biberon riscaldato, con una frequenza che diminuirà gradualmente nel tempo mentre aumenta la quantità di latte somministrato.

Vaccinazioni dei Cuccioli

I cuccioli, nascendo con un sistema immunitario ancora in fase di sviluppo, necessitano di vaccinazioni, le quali svolgono un ruolo fondamentale nel proteggerli da malattie potenzialmente pericolose. Il veterinario stabilisce un calendario di vaccinazioni che inizia intorno alle 6-8 settimane di età e continua per diversi mesi.

Le vaccinazioni dei cuccioli devono avvenire entro le 6-8 settimane di età. È consigliabile consultare il veterinario per ottenere una valutazione dettagliata, considerando fattori come la taglia, la razza e il contesto ambientale. Tra le vaccinazioni obbligatorie per i cani troviamo l’epatite, il cimurro, la parvovirosi e la leptospirosi.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello