Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
PROMO 1x CHOCO NUTS IN REGALO
Arriva a 19.90€ di prodotti aggiunti in carrello
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione sempre Gratuita

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione sempre Gratuita

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

Ritenzione idrica o cellulite

Ritenzione idrica o cellulite? Ecco come riconoscerle

Beauty e personal care
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Isabella Iallonghi
Pubblicato il: 15-09-2023

Cellulite o ritenzione idrica? Spesso ci imbattiamo in discorsi su queste due problematiche, soprattutto quando giunge la stagione estiva e iniziamo a concentrarci maggiormente sulla nostra forma fisica. Le immagini di modelle con fisici impeccabili diventano una fonte di confronto, alimentando il pensiero che raggiungere un simile fisico sia un obiettivo irraggiungibile.

Ma qual è la differenza tra cellulite e ritenzione idrica? 

Nel corso di questo articolo, cercheremo di dissipare i dubbi su queste due questioni, svelando che, sebbene siano due problematiche nettamente diverse, condividono un comune denominatore: un sistema circolatorio un po’ altalenante!

Cos’è la ritenzione idrica?

La ritenzione idrica rappresenta uno dei problemi più diffusi, affliggendo approssimativamente il 30% della popolazione femminile. Questa fastidiosa condizione, conosciuta anche come edema, si manifesta attraverso un accumulo di liquidi nel tessuto adiposo sottocutaneo del corpo.

L’origine della ritenzione idrica risiede in un’alterazione della circolazione venosa e linfatica, fenomeno che conduce al ristagno di liquidi e, di conseguenza, al gonfiore localizzato in specifiche zone del corpo, tra cui glutei, cosce, giro vita e braccia.

Il rallentamento del flusso circolatorio contribuisce a generare una costante sensazione di gonfiore e pesantezza, particolarmente evidente negli arti inferiori. È importante sottolineare che trascurare il trattamento della ritenzione idrica nel lungo periodo può portare a un’infiammazione più ostinata e difficile da controllare.

Sintomi della Ritenzione Idrica

Il sintomo più comune della ritenzione idrica è il gonfiore di particolari zone del corpo, ad esempio a mani, piedi, caviglie e gambe, inoltre la pelle può sembrare tesa alla vista.

Altri sintomi possono comprendere:

  • Aumento di peso causato non dal grasso, ma dai liquidi in eccesso
  • Dolore alle gambe
  • Stanchezza
  • Mal di testa

Cause della Ritenzione Idrica

Le ragioni alla base della formazione della ritenzione idrica spesso dipendono dallo stile di vita, includendo fattori come l’alimentazione, il livello di attività fisica e la tendenza alla sedentarietà. Tuttavia, le cause di questa condizione non si limitano a tali elementi.

Altre circostanze comuni che possono contribuire alla ritenzione idrica includono:

  1. Cambiamenti ormonali: Variazioni nelle secrezioni ormonali possono spingere l’organismo a trattenere una quantità maggiore di liquidi del normale. Ad esempio, durante il periodo pre-ciclo o durante il ciclo mestruale, si possono verificare fluttuazioni di peso dovute all’accumulo extra di liquidi. È normale sperimentare sensazioni di gonfiore in quei giorni, ma tali sintomi tendono a risolversi nel giro di breve tempo.
  2. Gravidanza: La gestazione può provocare ritenzione idrica a causa dell’aumento di peso del feto e della necessità di liquidi aggiuntivi per sostenere la sua crescita.
  3. Utilizzo di determinati farmaci: Alcuni farmaci, come la pillola anticoncezionale e la terapia ormonale sostitutiva, possono essere responsabili della comparsa della ritenzione idrica.
  4. Permanenza in posizione eretta per periodi prolungati: Mantenere una posizione eretta per lunghe ore può causare l’accumulo di liquidi nelle gambe e nei piedi, portando a gonfiore e disagio. L’uso regolare di tacchi alti e indumenti aderenti può anche interferire con la circolazione, contribuendo a peggiorare la condizione.

4 Rimedi Contro la Ritenzione Idrica

Esistono diversi rimedi praticabili a casa che possono contribuire a mitigare il problema della ritenzione idrica. Alcuni di essi includono:

  1. Elevazione delle gambe: Praticare l’elevazione delle gambe, mantenendole appoggiate al muro per circa 10-15 minuti, può favorire la riattivazione della circolazione e ridurre il ristagno di liquidi. Questa semplice pratica può rivelarsi efficace nel favorire il drenaggio dei fluidi nelle zone interessate.
  2. Indumenti compressivi: L’utilizzo di indumenti compressivi, appositamente progettati per fornire sostegno, può contribuire a ridurre il gonfiore. Questi indumenti migliorano la circolazione e aiutano a prevenire l’accumulo eccessivo di liquidi nei tessuti.
  3. Esercizio fisico: L’attività fisica regolare è un rimedio fondamentale contro la ritenzione idrica. L’esercizio aiuta a mobilitare i liquidi in eccesso nel corpo, contribuendo a ridurre il gonfiore. Camminare a passo sostenuto e nuotare sono particolarmente consigliati, poiché stimolano il ritorno venoso e promuovono una migliore circolazione.
  4. Utilizzo del foam roller: Un ulteriore rimedio efficace può essere l’uso del foam roller, un cilindro di schiuma utilizzato per l’auto-massaggio miofasciale. Rotolare il foam roller su specifiche zone del corpo può favorire il rilascio di tensioni muscolari e migliorare la circolazione, contribuendo a ridurre la ritenzione idrica.

Integrando questi rimedi nella routine quotidiana, è possibile ridurre i sintomi della ritenzione idrica e promuovere una migliore salute circolatoria.

Come capire se è ritenzione idrica o grasso?

Distinguere tra ritenzione idrica e accumulo di grasso può rappresentare una sfida, poiché entrambi contribuiscono a modifiche nell’aspetto della pelle. Tuttavia, è possibile individuare differenze chiave per identificare la predominanza di una condizione rispetto all’altra.

Il “Test del Dito” può offrire un’indicazione:

Premendo il dito sulla pelle, se si forma un’area bianca o si nota un’indentazione temporanea, potrebbe indicare ritenzione idrica, a causa del gonfiore e dell’accumulo di liquidi nei tessuti sottocutanei. In caso di accumulo di grasso, la pelle potrebbe mostrare una resistenza più uniforme senza formare un’area bianca temporanea.

La consistenza della pelle è un altro aspetto distintivo:

La pelle soggetta a ritenzione idrica può apparire gonfia, morbida e spugnosa al tocco, accompagnata da una sensazione di pesantezza nelle zone colpite. Nell’accumulo di grasso, la pelle può presentare una consistenza più uniforme e resistente alla pressione.

Le variazioni temporanee sono un elemento da considerare:

Il gonfiore associato alla ritenzione idrica può cambiare nel corso della giornata o essere influenzato da fattori come postura e temperatura. L’accumulo di grasso tende a mantenersi più costante nel tempo, con cambiamenti meno evidenti nell’aspetto a breve termine.

Ritenzione idrica o cellulite

Cos’è la cellulite?

La cellulite, scientificamente nota come “panniculopatia edematosa fibrosclerotica”, rappresenta una vera e propria patologia. Si tratta di una condizione caratterizzata da uno stato infiammatorio nel tessuto adiposo sottocutaneo. Questa infiammazione provoca un aumento del volume delle cellule adipose e la ristrutturazione del tessuto connettivo in fasci fibrotici, responsabili dell’aspetto della pelle a “buccia d’arancia” così temuto.

Nel dettaglio, la cellulite si manifesta quando i depositi di grasso iniziano a spingersi attraverso il tessuto connettivo situato sotto la superficie della pelle. Ciò comporta un cambiamento nell’aspetto della pelle, che assume un aspetto infossato e grumoso.

La cellulite colpisce prevalentemente le donne rispetto agli uomini e tende a comparire dopo la pubertà. Pur non costituendo una condizione medica grave, se trascurata poco dopo la sua comparsa, la cellulite può diventare più difficile da eliminare.

È importante considerare che la cellulite coinvolge diversi fattori, tra cui genetica, ormoni, stile di vita e dieta. Approcci combinati che includono modifiche nell’alimentazione, attività fisica mirata e trattamenti specifici possono contribuire a migliorare l’aspetto della pelle e ridurre la cellulite.

Sintomi della Cellulite

Il sintomo più comune della cellulite è sicuramente la comparsa di fossette sulla pelle, altrimenti detta pelle a buccia d’arancia. Altri sintomi possono comprendere la pelle grumosa e dura al tatto e il suo stesso cedimento o perdita di tonicità.

3 Stadi della Cellulite

In base al grado di sviluppo, la cellulite viene classificate in tre diversi stadi:

  • Stadio edamatoso: in questa fase i liquidi iniziano a ristagnare, non ci sono segni evidenti e le tipiche fossette da cellulite sono visibili solo quando schiacciando la pelle. Si avverte però il gonfiore alle gambe.
  • Stadio fibroso: durante questa fase iniziano a formarsi dei noduli sotto pelle, percepibili anche al tatto. La pelle a buccia d’ arancia inizia ad essere visibile. Durante questa fase, a causa della cattiva circolazione, inizia la vera e propria degenerazione dei tessuti.
  • Stadio sclerotico: dutante questa fase i fasci fibrosi iniziano ad essere molto più evidenti. I noduli si raggruppano tra loro e il tessuto adiposo subisce una trasformazione. Al tatto i cuscinetti/noduli sono dolorosi. L’ aspetto è quello tipico a buccia d’ arancia.

Cause della Cellulite

La causa precisa della cellulite rimane sconosciuta, ma è evidentemente associata a un disfunzionamento del sistema circolatorio, coinvolgendo sia la circolazione venosa che linfatica. Allo stesso tempo, diversi altri fattori contribuiscono alla sua comparsa, tra cui fattori genetici, ormonali e abitudini alimentari.

Il sovrappeso e l’accumulo eccessivo di grasso rappresentano elementi che possono favorire lo sviluppo della cellulite. Inoltre, una dieta ricca di grassi saturi, elevate quantità di sale, pratiche dietetiche che causano l’effetto yo-yo e una ridotta assunzione di liquidi possono influenzare negativamente la manifestazione della cellulite.

Altri comportamenti dannosi come il consumo di alcol e l’abitudine al fumo possono contribuire ulteriormente alla formazione della cellulite. È importante sottolineare che questi fattori possono agire sinergicamente, amplificando l’insorgenza della cellulite.

Nonostante la sua complessità, adottare uno stile di vita sano, che includa una dieta equilibrata, l’esercizio fisico regolare e il mantenimento di un peso corporeo adeguato, può contribuire a prevenire o ridurre l’effetto della cellulite.

3 Rimedi Contro la Cellulite

Analogamente alla ritenzione idrica, esistono diversi rimedi casalinghi che possono contribuire a migliorare l’aspetto della pelle afflitta dalla cellulite. Tra le opzioni disponibili:

  1. Spazzolatura a secco: La pratica della spazzolatura a secco è un metodo che favorisce la stimolazione del flusso sanguigno e la rottura dei depositi di grasso sottocutaneo. L’uso del foam roller, un cilindro di schiuma utilizzato per l’auto-massaggio miofasciale, può altresì rivelarsi un valido alleato nel migliorare la texture della pelle.
  2. Esercizio fisico: L’attività fisica regolare è un potente rimedio contro la cellulite. Contribuisce a tonificare i muscoli, migliorando la circolazione e riducendo l’aspetto della cellulite. Non esitare ad utilizzare carichi più elevati durante l’allenamento, poiché ciò può essere particolarmente efficace nel migliorare la salute della pelle.
  3. Massaggi linfodrenanti: I massaggi linfodrenanti rappresentano un trattamento utile per intervenire sui blocchi e i malfunzionamenti della circolazione. Questo tipo di massaggio può essere benefico anche in presenza di ritenzione idrica, contribuendo a migliorare il drenaggio dei liquidi e a ridurre il gonfiore.

Differenza tra cellulite e ritenzione idrica

La ritenzione idrica e la cellulite sono due condizioni distinte che possono entrambe influenzare l’aspetto della pelle, ma è importante comprendere le differenze tra le due.

La ritenzione idrica può essere considerata come un accumulo eccessivo di liquidi nelle zone in cui solitamente si accumula il grasso, come le cosce, l’addome e i glutei. Questa condizione è accompagnata da gonfiore evidente e dalla sensazione di pesantezza e affaticamento alle gambe. Un segno distintivo della ritenzione idrica è la formazione di un alone bianco sulla pelle quando si esercita pressione su una determinata area. Inoltre, la pelle appare gonfia, mentre al tocco può sembrare spugnosa e morbida.

D’altra parte, la cellulite è il risultato dei depositi di grasso che spingono attraverso il tessuto connettivo situato sotto la superficie della pelle. Ciò provoca la formazione di fossette e grumi, e spesso si verifica in specifiche zone come i fianchi, il sotto-gluteo, le ginocchia, ecc. La cellulite si presenta con una pelle grumosa e dura, conferendo un aspetto caratteristico a “buccia d’arancia”. A differenza della ritenzione idrica, la cellulite è più localizzata e può apparire infossata visivamente.

È importante sottolineare che la cellulite può derivare da una ritenzione idrica non trattata. Se si è predisposti alla ritenzione, esiste una probabilità maggiore di sviluppare la cellulite.

Dieta Anti Cellulite e Ritenzione Idrica

Oltre alle pratiche menzionate in precedenza, la dieta riveste un ruolo fondamentale nella gestione della cellulite e della ritenzione idrica. Esaminiamo insieme i consigli alimentari consigliati per affrontare queste problematiche.

  1. Moderazione con il sale: Contrariamente a una convinzione diffusa, il sale è essenziale per il corpo. Anche se un eccessivo consumo di sale può generare uno squilibrio tra potassio e sodio, l’eliminazione totale del sale non è la soluzione ideale. È consigliato mantenere un equilibrio, generalmente assumendo 1 grammo di sale per ogni litro d’acqua bevuto. Questo aiuta a sostenere il corretto funzionamento del corpo senza compromettere la salute.
  2. Limita gli alimenti confezionati: Riduci il consumo di alimenti confezionati, come insaccati, prodotti industriali e cibi ricchi di grassi, zuccheri, coloranti, conservanti e altri additivi. Questi alimenti possono contribuire all’accumulo di sostanze che favoriscono la cellulite e la ritenzione idrica.
  3. Evita alcol e fumo: L’alcol e il fumo possono avere effetti negativi sulla circolazione e sulla salute generale della pelle. Evitarli contribuisce a mantenere un ambiente corporeo più favorevole alla riduzione della cellulite.
  4. Aumenta il consumo di frutta e verdura: Opta per frutta e verdura fresca e di stagione, ricche di acqua, vitamine e minerali. Questi alimenti non solo forniscono nutrienti essenziali ma contribuiscono anche all’idratazione del corpo.
  5. Scelta di proteine magre e cereali integrali: Scegli fonti di proteine magre, come legumi, formaggi freschi a basso contenuto di grassi, e prediligi cereali e farine integrali. Questi alimenti apportano nutrienti importanti senza aggiungere eccessive quantità di grassi saturi.
  6. Idratazione adeguata: Bevi abbondante acqua, fondamentale per depurare il corpo ed eliminare le scorie. Evita le bevande gassate, che possono contribuire a una maggiore ritenzione idrica.

Integrare questi principi alimentari con una dieta equilibrata può contribuire in modo significativo a migliorare la gestione della cellulite e della ritenzione idrica, sostenendo la salute generale della pelle e del corpo.

Cosmetici e Trattamenti Anti Cellulite

I cosmetici e i trattamenti anti-cellulite possono svolgere un ruolo significativo nell’ambito della cura della pelle, ma è essenziale integrarli con una corretta alimentazione, attività fisica regolare e stili di vita salutari per ottenere risultati duraturi.

Le creme anti-cellulite possono contribuire a migliorare l’idratazione della pelle e la sua elasticità. Durante l’applicazione, il massaggio associato può favorire la stimolazione della circolazione, contribuendo così a una migliore salute cutanea. Scegli prodotti contenenti ingredienti noti per le loro proprietà benefiche, come la centella, l’ananas, il ginseng, la caffeina e la carnitina.

Tuttavia, è cruciale sottolineare l’importanza della costanza. Trattamenti sporadici o applicazioni occasionali di creme anti-cellulite difficilmente porteranno a una significativa riduzione degli inestetismi cutanei. La chiave per ottenere risultati tangibili è mantenere una routine regolare e persistente.

Ricorda che, mentre i cosmetici possono migliorare l’aspetto esterno della pelle, l’adozione di uno stile di vita sano, comprendente una dieta equilibrata e l’esercizio fisico regolare, è fondamentale per affrontare la cellulite in modo completo. La combinazione di diverse strategie può contribuire a ottimizzare i risultati e a promuovere una pelle più sana e tonica nel tempo.

ATTENZIONE: I consigli riportati in questo articolo non sono da considerarsi sostituibili al parere del proprio medico. Per valutare con sicurezza di quale tipo di disturbo tra cellulite e ritenzione idrica tu soffra, chiedi sempre consiglio al medico, il quale ti potrà consigliare il trattamento o la dieta migliore per le tue esigenze.

Ritenzione idrica o cellulite

Integrazione contro ritenzione idrica e cellulite

Drenante Forte Detox

Il Drenante Forte Detox di Nutracle è un integratore alimentare composto da sostanze 100% naturali quali Betulla, Ortosiphon, Ortica, Equiseto, Ribes nero, Vite rossa, Finocchio, Uva Ursina, Gramigna, Mais, Asparago, Karkadè e l’Angelica, concepita per favorire il corretto drenaggio dei liquidi corporei, per stimolare la diuresi e le funzioni depurative dell’ organismo.

Gli ingredienti agiscono inoltre in sintonia come antiossidanti per proteggere le cellule dallo stress ossidativo, inoltre stimola le funzionalità del microcircolo, riducendo la pesantezza delle gambe e aiuta la digestione, favorendo anche l’ eliminazione dei gas intestinali.

Ananas e bromelina

Ananas e Bromelina è un integratore alimentare in compresse di polvere micronizzata di gambo di Ananas e Bromelina 2400 GDU/g, utile a contrastare gli inestetismi della cellulite; grazie al potere della Bromelina, aiuta la funzione digestiva ed il drenaggio dei liquidi corporei.

Particolarmente utile quando si tratta di andare a contrastare la pesantezza delle gambe, inoltre le compresse aiutano il microcircolo dei vasi sanguigni e dei capillari, combattendo gli inestetismi della cellulite e l’ effetto buccia d’arancia.

Mirtillo nero

Mirtillo Nero di Nutracle è un integratore alimentare in compresse a base di Mirtillo Nero in foglie titolate in Antocianine e frutto titolato in Rutina, utile a sostenere il microcircolo e le vie urinarie.

La polvere di Mirtillo Nero è ricca di Antocianine e di Rutina, che aiutano a favorire la funzionalità del microcircolo di capillari e venule.

Il Mirtillo Nero inoltre, svolge anche una potente azione drenante di liquidi corporei, utile in caso di gambe stanche e pesanti.

Tra le altre funzioni, il mirtillo nero favorisce la digestione ed il regolare transito intestinale.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 15% PER SEMPRE

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
3 coupon validi per tutti i tuoi futuri acquisti.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
PROMO 1x CHOCO NUTS IN REGALO
Arriva a 19.90€ di prodotti aggiunti in carrello
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello