Carrello

Il tuo carrello contiene 0 prodotti

Nessun prodotto nel carrello.
Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello
hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

hb-delivery

Consegna in 24/48 ore

hb-shipping

Spedizione gratuita sopra 34,99

hb-italy

Prodotti di Alta Qualità Made in Italy

hb-payments

Pagamenti Rateizzabili

struvite gatto

Struvite nel Gatto: Cos’è e Come si Cura

Animali domestici
Tempo di lettura: 4 minuti
Autore: Redazione
Pubblicato il: 04-07-2024

La struvite è una comune formazione di cristalli o calcoli che può svilupparsi nel tratto urinario dei gatti, causando disagio e potenzialmente gravi complicazioni per la salute del nostro amico a quattro zampe. Questi cristalli si formano a partire da una combinazione di magnesio, ammonio e fosfato e possono ostacolare il flusso urinario, portando a sintomi come difficoltà a urinare, dolore e sangue nelle urine. In questo articolo esploreremo le cause della struvite nel gatto, i sintomi da riconoscere e le diverse opzioni terapeutiche disponibili, dall’alimentazione specifica ai trattamenti veterinari.

Cos’è la Struvite?

La struvite è un tipo di cristallo o calcolo urinario che si forma nelle vie urinarie dei gatti. Questi cristalli sono composti da magnesio, ammonio e fosfato e possono aggregarsi a formare calcoli più grandi, noti come uroliti. La formazione di struvite è spesso influenzata da vari fattori, tra cui la dieta, il pH delle urine e la presenza di infezioni urinarie.

I gatti possono sviluppare i calcoli di struvite a causa di una dieta eccessivamente ricca di magnesio e fosforo, specialmente se combinata con un ridotto apporto di acqua. Questo porta a urine più concentrate e con un pH alcalino, condizioni ideali per la formazione dei cristalli di struvite. Le infezioni del tratto urinario possono creare un ambiente favorevole per la formazione di questi cristalli, poiché alcuni batteri producono ureasi, un enzima che aumenta il pH urinario.

Altri fattori predisponenti includono lo stress, l’obesità e la sedentarietà, che possono contribuire alla riduzione della frequenza di minzione e all’aumento della concentrazione dell’ urina. Anche la predisposizione genetica può giocare un ruolo fondamentale nella comparsa di questa condizione, rendendo alcuni gatti più suscettibili alla formazione di struvite rispetto ad altri.

Quali Sono i Sintomi della Struvite?

I sintomi della struvite nei gatti possono variare in intensità, ma nella maggior parte dei casi includono segni di disagio e difficoltà durante la minzione. Tra i sintomi più comuni:

  1. Difficoltà a urinare (disuria): Il gatto può sforzarsi visibilmente durante la minzione, assumendo posizioni anomale o manifestando dolore.
  2. Minzione frequente (pollachiuria): Il gatto può tentare di urinare più spesso del normale, con scarsi risultati.
  3. Sangue nelle urine (ematuria): Le urine possono apparire rosate o contenere tracce di sangue, un chiaro segnale di infiammazione o danni alle vie urinarie.
  4. Urine scarse o assenti: In alcuni casi, il flusso urinario può essere ridotto o completamente bloccato, una situazione estremamente pericolosa che richiede intervento immediato.
  5. Lambimento eccessivo: Il gatto può leccarsi frequentemente l’area genitale a causa del dolore o del disagio.
  6. Comportamento anomalo: Il gatto può mostrare segni di stress, irritabilità, o cambiamenti nel comportamento, come evitare la lettiera.
  7. Dolore addominale: L’addome può risultare dolente al tatto e il gatto può reagire con miagolii di dolore.
  8. Letargia e perdita di appetito: Un gatto affetto da struvite può apparire meno attivo, mangiare di meno e perdere peso.

Riconoscere questi sintomi è cruciale per intervenire tempestivamente e prevenire complicazioni più gravi, come l’ostruzione urinaria, che può mettere in pericolo la vita dei nostri amati felini. Se si sospetta la presenza di struvite, è fondamentale consultare il veterinario per una diagnosi ed un trattamento adeguato.

Diagnosi della Struvite

La diagnosi della struvite nei gatti richiede diverse fasi e strumenti diagnostici per confermare la presenza dei cristalli o calcoli e determinare la gravità della situazione. Il veterinario inizia con un’accurata anamnesi, raccogliendo informazioni sui sintomi osservati dal proprietario, la dieta del gatto, il suo comportamento e la sua storia medica.

Un passaggio fondamentale nella diagnosi è l’analisi delle urine, o urinocoltura. Questo esame consente di identificare la presenza di cristalli di struvite, valutare il pH delle urine e rilevare segni di infezione o infiammazione. Un pH urinario alcalino è spesso associato alla formazione di struvite. Per visualizzare i calcoli più grandi, vengono utilizzate le radiografie addominali. I calcoli di struvite infatti, sono radiopachi, il che significa che appaiono chiaramente nelle radiografie, facilitando la loro identificazione e localizzazione nel tratto urinario.

L’ecografia addominale rappresenta un altro strumento diagnostico utile, permettendo di visualizzare i calcoli e valutare lo stato della vescica e delle vie urinarie. Questa tecnica è particolarmente efficace per rilevare calcoli più piccoli che potrebbero non essere visibili nelle radiografie. Le analisi del sangue possono essere eseguite per valutare la funzione renale e identificare eventuali complicazioni sistemiche causate dalla presenza di calcoli urinari.

struvite gatto

Struvite nel Gatto: Trattamento e Terapia

Il trattamento della struvite nei gatti si basa su una combinazione di interventi dietetici, farmacologici e, in alcuni casi, chirurgici. La dieta gioca è importantissima nella dissoluzione dei cristalli di struvite e nella prevenzione della loro formazione. Il veterinario può prescrivere un alimento terapeutico specifico che acidifica il pH delle urine e riduce i livelli di magnesio e fosfato. È fondamentale che il gatto abbia sempre accesso ad acqua fresca per favorire una corretta idratazione e diluire le urine.

In presenza di infezioni urinarie concomitanti, il trattamento con antibiotici è essenziale per eliminare i batteri che possono favorire la formazione dei cristalli. Il veterinario selezionerà l’antibiotico più adatto in base ai risultati dell’urinocoltura e alla sensibilità batterica. In situazioni di ostruzione urinaria completa, è necessaria un’azione immediata per alleviare l’ostruzione. Questo può comportare l’inserimento di un catetere urinario per ripristinare il flusso delle urine e, in casi più gravi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere i calcoli dalla vescica.

Dopo il trattamento iniziale, è essenziale monitorare regolarmente la salute del gatto attraverso analisi delle urine e visite veterinarie periodiche. Questo aiuta a garantire che i cristalli non si riformino e permette di apportare eventuali modifiche alla dieta o alla terapia. La prevenzione a lungo termine include il mantenimento di una dieta equilibrata e la gestione dello stress, un fattore che può influenzare negativamente la salute urinaria del gatto.

Struvite Gatto: Rimedi Naturali

L’omeopatia e la fitoterapia possono rappresentare validi alleati nella gestione naturale della struvite nei gatti. Tra i rimedi fitoterapici più noti, l’erba spaccapietra si distingue per la sua efficacia nella dissoluzione dei calcoli e nella prevenzione della loro formazione. Le sue proprietà diuretiche e antinfiammatorie favoriscono un ambiente urinario sano, riducendo il rischio di ostruzioni.

Per quanto riguarda l’omeopatia, esistono diversi rimedi utili nel trattamento dei calcoli urinari, come il lycopodium, che agisce positivamente sulle vie urinarie. È fondamentale, però, che il trattamento omeopatico sia personalizzato, identificando il rimedio più adatto alle specifiche condizioni del gatto. Questo approccio deve essere seguito con costanza per garantire risultati efficaci e prevenire recidive. La prevenzione attraverso rimedi naturali richiede anche una particolare attenzione alla dieta, assicurando che l’alimentazione del gatto sia equilibrata e contribuisca alla salute del tratto urinario.

L’utilizzo di rimedi naturali, combinato con una dieta appropriata e una corretta idratazione, può giocare un ruolo significativo nel mantenimento del benessere del gatto a lungo termine.

ATTENZIONE: Prima di iniziare qualsiasi terapia di tipo naturale, è sempre consigliabile chiedere il parere del veterinario.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantire un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante.
Tutti i claims associati ai nostri prodotti sono ricavati da:
– DM 10 Agosto 2018 Preparati Vegetali
– Regolamento UE n. 432_2012 della Commissione
– Regolamento CE n. 1924_2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Articoli correlati

Extra Sconto del 10%

Iscriviti adesso alla Newsletter, ti regaliamo
un codice sconto del 10% da utilizzare al tuo primo acquisto.

Riceverai periodicamente promozioni riservate e sconti pazzeschi!

Ottieni lo sconto extra adesso

Siamo spiacenti, ci sono problemi con l'invio del modulo.
Riprova più tardi.

plane

Possiamo aiutarti?
Contattaci

ct-call

Chiamaci al
351 969 3267

ct-mail

Scrivici all’indirizzo
servizioclienti@mylabnutrition.net

ct-chat

Chatta
con un operatore

Omaggi extra per te
Aggiungi prodotti in carrello per sbloccare i tuoi preferiti!
2x BIOTINKER IN REGALO
Arriva a 79.99€ di prodotti aggiunti in carrello
1x FIOCCHI CARAMELLO IN REGALO
Arriva a 54.99€ di prodotti aggiunti in carrello